Stadio Roma, scarcerato braccio destro di Parnasi

0
Stadio Roma, scarcerato braccio destro di Parnasi

E’ stato scarcerato su decisione del gip Maria Paola Tomaselli e si trova ai domiciliari Luca Caporilli, ex capo della Direzione progetti del gruppo Eurnova, arrestato con il presidente della holding Luca Parnasi nell’inchiesta sullo stadio della Roma per un’associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.

A quanto si apprende da fonti legali, Parnasi si è dimesso da presidente della holding Eurnova, lasciando tutte le cariche sociali.

Caporilli è stato ascoltato nei giorni scorsi dai pm Paolo Ielo e Barbara Zuin e ha scelto di parlare con gli inquirenti facendo alcune importanti ammissioni. In particolare ha detto che considerava l’avvocato Luca Lanzalone il rappresentante del Comune nella trattativa sullo stadio.

Mentre torna in libertà l’ex assessore regionale del Pd, Michele Civita, ai domiciliari da mercoledì scorso per l’inchiesta sullo stadio della Roma. La Procura aveva già dato parere favorevole all’istanza presentata dai difensori, Luca Petrucci e Maurizio Frasacco. Per Civita è stato disposto l’obbligo di firma.

LANZALONE A GIP: MAI RICEVUTO UN EURO DA PARNASI – “Io non ho ricevuto nessuna utilità da Parnasi, su questo sono tranquillo, non un euro ho avuto” ha detto Lanzalone nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip. “Non ho capito quale sarebbe l’atto corruttivo – ha aggiunto – dato che Parnasi non mi ha chiesto di fare nulla nei confronti del Comune cioè non è mai venuto da me a dire ti faccio avere un incarico, cerca di facilitare la pratica, cioè non mi ha mai chiesto nulla e mi pare che anche nelle intercettazioni risulta che non mi ha mai chiesto nulla”.

[ Fonte articolo: ADNKRONOS ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.