Serie C, playoff: Viterbese, FeralpiSalò, Samb, Reggiana e Cosenza restano in corsa

0

Primo turno della fase nazionale fatale a Pisa, Alessandria, Piacenza, Juve Stabia e Trapani. Alle cinque qualificate si sono aggiunte Robur Siena, Sudtirol e Catania. Il 30 maggio e 3 giugno il secondo round. Playout: sabato le sfide decisive Gavorrano-Cuneo, Santarcangelo-Vicenza e Paganese-Racing Fondi

ROMA  – Sambenedettese, Cosenza, Viterbese, Feralpisalò e Reggiana sono le cinque formazioni che hanno superato il primo turno della fase nazionale dei playoff di Serie C. A queste squadre si son aggiungte le seconde classificate dei tre gironi al termine della stagione regolare, vale a dire Robur Siena, Sudtirol e Catania. Ecco gli accoppiamenti delle sfide che si disputeranno il 30 maggio e il 3 giugno:

Viterbese C.- Sudtirol
Feralpisalò-Catania
Reggiana- R. Siena
Cosenza-Sambenedettese
 
FERALPISALO' E SAMB RIMONTANO ALESSANDRIA E PIACENZA – Nei match di ritorno, andati in scena nella serata di mercoledì 23, non sono mancate le sorprese, con alcune rimonte, come ad esempio quelle di Feralpisalò e Sambenedettese. La formazione lombarda, dopo la sconfitta interna per 3-2, ha vinto in casa dell'Alessandria per 3-1 ottenendo la qualificazione al turno successivo. A gelare il pubblico del 'Moccagatta' le reti di Raffaello e Guerra nel primo tempo e poi di Ferretti nella ripresa dopo che Sestu aveva accorciato le distanze per i grigi di Marcolini. Dal canto loro i marchigiani hanno ribaltato il 2-1 subito a Piacenza, imponendosi per 3-1: nel secondo tempo due rigori realizzati da Miracoli, inframmezzati dal gol di Rapisarda hanno messo le ali ai rossoblù di Moriero, con Franchi allo scadere a firmare la rete della bandiera per gli emiliani.
 
ALLA REGGIANA BASTA IL PARI CON LA JUVE STABIA – Passa il turno anche la Reggiana, che pareggia 1-1 in casa contro la Juve Stabia e, in virtù del miglior piazzamento in classifica, resta in corsa per la promozione dopo lo 0-0 dell'andata in Campania: Simeri a metà ripresa illude le Vespe, ma il vantaggio dura meno di un quarto d'ora perché per gli emiliani risponde Bastrini, consentendo agli uomini di Eberini di proseguire il cammino.
 
COLPI DI VITERBESE E COSENZA, FUORI PISA E TRAPANI – Due colpi esterni nelle altre partite in programma, tutt'altro che scontati, a bissare il risultato dell'andata. La Viterbese dopo l'affermazione casalinga per 1-0 si impone 3-2 a Pisa): Ingrosso porta subito avanti i nerazzurri toscani, ma Baldassin, Rinaldi e Cenciarelli ribaltano tutto in favore dei laziali, con un penalty segnato da Mannini a fissare il punteggio. Dal canto suo il Cosenza di Braglia. sbanca per 2-0 (micidiale l'uno-due ad opera di Okereke e Tutino) il 'Provinciale' di Trapani dopo il successo interno per 2-1 e vola nei quarti
 
PLAYOUT: SABATO LE TRE SFIDE SALVEZZA DECISIVE – Sabato 26 sono invece in programma i match di ritorno dei playout salvezza, decisivi per stabilire quali formazioni resteranno tra i professionisti e quali invece scenderanno tra i dilettanti. Nel girone A il Cuneo si è aggiudicato il primo round (a segno Zamparo) con il Gavorrano, che dopo aver sprecato sabato scorso con Remedi la chance del pari su rigore tenterà di ribaltare l'esito davanti al proprio pubblico. Stessa missione per il Santarcangelo, finito in extremis agli spareggi dopo la penalizzazione a campionato già concluso, che all'andata ha ceduto per 2-1 sul terreno del Vicenza (Alimi e Giacomelli in gol per i biancorossi, Lesjak per i romagnoli). Il 2-2 di sabato sul campo del Fondi (doppietta Nolè) consegna invece un piccolo vantaggio alla Paganese (marcatori Cesaretti e Bensaja) in vista del retour match in terra campana.
 
SUPERCOPPA: ULTIMO ATTO LECCE-PADOVA – Sempre sabato si assegna anche la Supercoppa di serie C, che vede protagonisti i tre club già promossi in serie B. La terza e ultima giornata propone il testa a testa fra Lecce e Padova, formazione molta vicina alla conquista del trofeo in virtù dei risultati delle due precedenti partite: nel primo atto del mini-girone infatti i biancoscudati di Bisoli hanno travolto per 5-1 il Livorno, che poi ha superato per 3-1 il Lecce, quindi i salentini di Liverani devono vincere con quattro gol di scarto al "Via del Mare" per alzare la Supercoppa.OAS_RICH(‘Bottom’);

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.