Volley, Nations League: l’Italia piega la Cina e resta in corsa per la Final Six

0

Vittoria fondamentale per gli azzurri nella gara d'esordio del 4° round. Maruotti il migliore con 17 punti. Soddisfatto Blengini: "Abbiamo sbagliato meno del solito". Sabato sfida alla Corea del Sud

SEUL – Inizia con una vittoria, la sesta, il cammino dell'Italia nel quarto round della Nations League di volley in corso di svolgimento in Corea del Sud. Gli azzurri hanno avuto ragione per 3-1 della Cina al termine di una gara non spettacolare ma ordinata in cui la squadra di Blengini ha sempre dato la sensazione di avere in pugno il controllo del match. Unico passaggio a vuoto il terzo set quando, più per demeriti azzurri, la Cina è riuscita a fare suo il parziale allungando la partita al quarto set. Una vittoria importante che consente all'Italia di restare agganciata al treno che porta alla Final Six.

BLENGINI:  ABBIAMO SBAGLIATO MENO DEL SOLITO – Soddisfatto il ct Gianlorenzo Blengini: "È una buona vittoria. Sono contento che nei primi due set siamo riusciti a sbagliare un po' di meno del solito. Abbiamo commesso meno imprecisioni nelle situazioni di difficoltà e siamo riusciti ad essere meno fallosi. Nel terzo abbiamo avuto un passaggio a vuoto, ma credo che nel complesso la squadra abbia dimostrato voglia di vincere e fatto vedere buone cose in attacco cercando di sviluppare il gioco secondo i criteri che ci siamo dati. Domani abbiamo un'altra partita per proseguire su questo cammino".

OAS_RICH(‘Bottom’); MARUOTTI: CONTENTO DI AVER DATO IL MIO CONTRIBUTO – Gabriele Maruotti, miglior marcatore azzurro con 17 punti, guarda già avanti: "Siamo consapevoli che abbiamo davanti tutte finali e l'unico modo che abbiamo per rimanere aggrappati alla possibilità di qualificazione alla Final Six è vincerle tutte. Cominciare così è stato sicuramente positivo, nonostante tutte le modifiche in corso, vedi la titolarità mia e di Baranowicz. È sempre bello poter dare il proprio contributo. Spero di poter avere ancora spazio in futuro. In generale credo siamo stati autori di una buona partita. Stiamo lavorando per abbassare il più possibile gli errori diretti e oggi ci siamo riusciti tranne che nel terzo set".

BARANOWICZ: GARA PULITA, CON LA COREA ANDRA' ANCORA MEGLIO – Sulla stessa linea Michele Baranowicz: "Era importante per noi cominciare bene, sono sicuramente tre punti che ci danno speranza. Ora dobbiamo solo ricaricarci un po' e concentrarci da subito sul match di domani che sarà sicuramente più difficile. Io sono molto contento di come è andata oggi. È stata una settimana complicata per diversi motivi, io sono arrivato in corsa, ma nonostante tutto siamo riusciti a disputare una buona gara, partita che era opportuno giocare e affrontare come abbiamo fatto noi. È stata una partita pulita la nostra, mancano tante cose ma sono ottimista; sono anche sicuro che con la Corea andrà ancora meglio. Fa piacere tornare in campo e dare il proprio contributo anche se oggi i miei compagni mi hanno dato una grossa mano". Prossimi impegni degli azzurri: sabato contro la Corea del Sud e domenica contro l'Australia.

ITALIA-CINA 3-1 (25-23, 25-21,19-25, 25-17)
Italia: Baranowicz 2, Lanza 9, Cester 10, Maruotti 17, Nelli, Anzani 6 Rossini (L). Balaso (L), Parodi 6, Sabbi 3, Candellaro. Non entrati: Randazzo, Mazzone, Spirito, Nelli. Allenatore: Blengini.
Cina: Jiang C 19., Mao T.Y. 1, Zhang J.Y 4, Chen L.H 7, Liu L.B. 12, Rao S.H. 7, Tong J.H. (L), Du H.X. 4, Yu Y.C., Tang C.H. 5, Chen J.J. (L). Non entrati: Li R., Ji D.S., Miao R.T. Allenatore: Lozano.
Arbitri: Fardili (Mor), Yamamoto (Jpn)
Durata set: 27′, 26′, 27′, 27′, 28′ per un totale di 2 h e 1'.
Note – Italia: ace 5, battute sbagliate 19, muri vincenti 9, errori totali 25. Cina: a 4, bs 16, mv 7, et 22.
Spettatori: 780.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.