Spagna, Guirao nuovo ministro della Cultura

0

Si chiude così in tempi rapidi il primo scandalo del governo socialista di Sanchez, che ha portato ieri alle dimissioni di Maxim Huerta, accusato di frode fiscale

Il neo ministro spagnolo Guirao
Condividi

14 giugno 2018José Guirao, ex direttore del Museo Reina Sofia di Madrid, ha prestato oggi giuramento come nuovo ministro spagnolo della Cultura. Si chiude così in tempi rapidi il primo scandalo del governo socialista di Pedro Sanchez, che ha portato ieri alle dimissioni di Maxim Huerta, accusato di frode fiscale.

Guirao, 59 anni, è un nome di prestigio legato al Partito socialista, per il quale è stato deputato provinciale negli anni Ottanta nella sua regione natia dell’Andalusia. Laureato in filologia spagnola, ha ampliato la pinacoteca del museo Reina Sofia, uno dei più importanti della Spagna, durante gli anni della sua gestione (1994-2001). Ora è direttore della Fondazione Montemadrid e patrono della Fondazione Garcia Lorca, dopo aver diretto il centro culturale Casa Encendida a Madrid.

Huerta, uno dei due ministri gay dichiarati dell’attuale esecutivo, si è dovuto dimettere ieri sera, ad una sola settimana dall’insediamento del governo, dopo che i media hanno rivelato che l’anno scorso è stato condannato a pagare 365.939 euro all’Agenzia Tributaria. Giornalista e scrittore, Huerta aveva costituito un’apposita società per ottenere una tassazione più favorevole dei guadagni ottenuti per la partecipazione ad un programma televisivo su Telecinco. Huerta si è difeso parlando di “caccia alle streghe”. Ma la sua pozione era diventata insostenibile: il nuovo governo ha fatto della trasparenza la sua bandiera, dopo che Sanchez è riuscito a far cadere l’esecutivo di Mariano Rajoy (PP) sull’onda dello scandalo di fondi neri e corruzione che ha investito il Partito popolare.

[ Fonte articolo: Rai News ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*