Sky e Perform hanno comprato i diritti televisivi della Serie A

0

La televisione satellitare e la piattaforma di sport in streaming trasmetteranno le partite per i prossimi tre anni, pagando in tutto 973 milioni di euro all’anno

//pagina – mobile if (document.documentElement.clientWidth<780) (function(scripts,src){for(src in scripts)document.writeln('’)})([‘https://www.ilpost.it/wp-content/themes/ilpost/js/s24.box.js?5.162’]);

La televisione satellitare Sky e la piattaforma di sport in streaming Perform hanno comprato i diritti per trasmettere le partite della Serie A per i prossimi tre anni. L’accordo è arrivato dopo che un precedente accordo con la società spagnola Mediapro era saltato per motivi di coperture economiche. Sky e Perform pagheranno in tutto 973,3 milioni di euro all’anno, a cui potranno aggiungersi fino a 150 milioni di euro all’anno in base alla crescita del numero di abbonati delle due società.

Per la prima volta i diritti della Serie A, il principale campionato di calcio italiano, sono stati venduti in pacchetti diversi non legati alle piattaforme di trasmissione (streaming e satellitare, per esempio) ma al tipo di partite trasmesse. In tutto la Lega Serie A – che gestisce il campionato – aveva messo in vendita tre pacchetti di partite: il primo riguarda tre partite per ogni giornata di campionato, comprese le partite della domenica sera; il secondo comprende quattro partite, comprese quelle del lunedì sera; il terzo comprende tre partite a giornata, comprese quelle del sabato sera. I primi due sono stati comprati da Sky, il terzo da Perform.

[ Fonte articolo: ilpost ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*