Microsoft e Fondazione Mondo Digitale lanciano Eskills4Change: formazione per 10.000 studenti

0
Protagoniste 30 scuole di 10 regioni, da Nord a Sud

Riuscire a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie per trasformarle in uno strumento accessibile a tutti capace di valorizzare le diversità, favorire la partecipazione attiva nella società e aiutare i più giovani ad acquisire competenze digitali fondamentali per l’accesso al mercato del lavoro. È questa la sfida lanciata da Eskills4Change, il progetto di Microsoft e Fondazione Mondo Digitale , che coinvolge 10.000 giovani in tutta Italia tra i 15 e i 24 anni con eventi aggregativi fuori e dentro la scuola, aiutandoli a sperimentare e acquisire velocemente, in modo esperienziale, l’attitudine mentale al cambiamento e le competenze fondamentali per risolvere i problemi in modo creativo e innovativo. 

 

Protagoniste 30 scuole di 10 regioni, da Nord a Sud. Dopo una sessione di formazione, con esperti Microsoft e coach della Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale, gli studenti intraprendono un percorso di auto-imprenditorialità per ideare, progettare e sviluppare prototipi o servizi smart ad alta accessibilità: da app e siti web per aumentare le potenzialità di un’azienda per esempio, ad esperienze artistiche fruibili con la realtà immersiva fino a veri e propri atelier all’interno delle scuole per realizzare abiti e gioielli con strumenti di fabbricazione digitale e ausili su misura per persone con bisogni speciali. Attraverso laboratori di produzione, hackathon e maratone di creatività gli studenti si sfidano nella creazione di soluzioni innovative per la cittadinanza, sviluppando una nuova forma mentis aperta al cambiamento e vicina ai principi dell’innovazione sociale.  

 

«Con questo progetto ci vogliamo rivolgere in particolare alle donne e ai giovani che vivono nelle regioni del Sud Italia – ha spiegato Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale – siamo infatti convinti che le nuove tecnologie possano rappresentare un acceleratore per lo sviluppo sociale del nostro Paese, uno strumento potente per ridurre differenze di genere, rispondere a bisogni sociali e intervenire in territori difficili dove ancora rimane molto alto il digital divide e il tasso di disoccupazione giovanile». 

 

 

«Secondo una ricerca Microsoft, il 65% degli studenti di oggi svolgerà in futuro professioni che ancora non esistono – ha commentato Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia – per sostenere il cambiamento è quindi fondamentale aiutare i giovani ad acquisire quelle competenze che sono e che saranno sempre più richieste dal mercato. Eskills4change nasce proprio con l’obiettivo di promuovere tra i giovani italiani le opportunità che il digitale e le nuove tecnologie possono offrire e i benefici concreti che possono generare nella vita di tutti noi, in termini di inclusione sociale e nuovi servizi per i cittadini».  

 

(Agi)  

 

 

[ Fonte articolo:La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.