Fitness trends 2015: scende il pilates, sale la ginnastica “vintage”. Ecco la top ten

0

Fitness trends 2015: scende il pilates, sale la ginnastica “vintage”. Ecco la top ten

05 gennaio 2015

Verticali ed esercizi a corpo libero tornano di moda: a dirlo è la prestigiosa classifica annuale dell’American College of Sports. Promossi anche HIIT, Strenght Training, yoga e, a sorpresa, gli allenamenti per over 60

Il fitness non è solo benessere, ma anche moda. E allora, soprattutto per chi ama la palestra come luogo di socializzazione e pubbliche relazioni, val la pena tenersi informati su ciò che fa tendenza. Leggendo la classifica 2015 pubblicata sull’American College of Sports Medicine Journals, stilata in base alla ricerca condotta dalla Georgia State University su 3.400 istruttori delle principali città di Stati Uniti, Sud America, Europa e Asia, non mancano le sorprese. Spinning, Zumba e Pilates, ad esempio, escono dalla top ten delle preferenze. Il nuovo che avanza è per molti versi un ritorno al passato e alla semplicità: oggi chi si allena cerca qualità, certificazione del servizio ma anche spesa ridotta. Con un messaggio chiaro: «Hai inserito flessioni, squat e affondi nei tuoi allenamenti? Allora fai parte della nuova e crescente tendenza fitness».
Ecco i primi dieci posti:

1 – Al primo posto della ‘top 10′ il nuovo Body Weight Training, ginnastica basic che sfrutta il peso del corpo come sovraccarico naturale. Si va dai piegamenti sulle braccia (flessioni, più impegnative se si utilizza un solo arto), al classico squat fatto anche con una gamba sola (pistol quat), passando per le trazioni alla sbarra e la tradizionale verticale al muro. Affidarsi a un professionista è sempre meglio, ma è chiaro che la posizione in classifica è assicurata dalla gratuità del fai da te.

if (utag_data.switchAdv2017 == false || typeof(utag_data.switchAdv2017) == “undefined”) { jQuery(“#rcsad_Bottom1”).after(‘

‘); }

2 – Al secondo posto della classifica a stelle e strisce troviamo gli allenamenti rapidi di massimo 30 minuti. Gli H.I.I.T, ovvero High Intensity interval training, possono durare da un minimo di 6 minuti ad un massimo di 30. Sono esercizi che coinvolgono gruppi muscolari diversi e grossi e con una intensità elevata, simile a quella richiesta da chi corre i 100 metri. Secondo alcuni studi gli H.I.I.T. aumentano il tasso metabolico a riposo per le successive 24 ore.

3 – In terza posizione, sempre più richiesti, gli allenatori qualificati. I clienti fanno scelte sempre più selettive, chiedendo alle strutture personale che abbia una preparazione tecnica e anche scientifica di qualità. E soprattutto certificata.

4 – In palestra, nel 2015, non può mancare lo Strength training, l’allenamento di forza, detto anche Resistance training. Sono i classici esercizi con sovraccarichi che spaziano tradizionalmente dal sollevamento pesi al body building ma comprendono anche diverse attività di fitness.

5 – Allenarsi col personal trainer, divenuto più accessibile, è la tendenza che occupa ora il quinto posto nelle preferenze degli utenti.

6 – Al sesto posto ecco la ginnastica dimagrante, che affianca una dieta ipocalorica a esercizi di tipo aerobico eseguiti sia sul tradizionale tapis roulant che a corpo libero.

7 – Lo yoga regge in settima posizione. Merito anche della varietà di discipline moderne a disposizione di chi ama salute e rilassamento muscolare e psicofisico.
Guarda la gallery degli ultimi yoga-trend!

8 – All’ottavo posto irrompono gli allenamenti per gli over 60, che hanno indotto le strutture a creare programmi su misura adatti all’età. Il motivo è presto detto: andare in palestra costa, e permettersela è un lusso sempre meno riservato ai giovani.

9 – Al nono posto della classifica troviamo il fitness funzionale che migliora la resistenza e l’equilibrio: anche in questo caso, si tratta di una disciplina per un target decisamente “over”.

10 – Infine l’allenamento da “spending review”: per rendere accessibili i costi, sono in aumento le sedute con personal trainer ma per piccoli gruppi di 2-3 persone. Della serie l’unione fa la forza.

Silvia Nava

[ Fonte articolo: Oggi ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*