Calcio in tv: il 70% della Serie A su Sky per le prossime tre stagioni

0

L'emittente del gruppo Murdoch si è aggiudicata i diritti per la trasmissione in diretta esclusiva di 266 partite a stagione, 7 gare su 10 in ogni giornata. Per la prima volta si potrà seguire il campionato su diverse piattaforme, non solo satellite, ma anche su digitale terrestre e via fibra. Zappia: "Orgogliosi di questo risultato". Si cerca l'accordo con Perform per raggiungere la copertura totale del campionato

ROMA – La Serie A sarà su Sky anche per il triennio 2018/2021. La tv del gruppo Murdoch si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione in diretta esclusiva di 266 partite a stagione per i prossimi tre campionati di calcio, secondo quanto scaturito al termine della giornata decisiva, mercoledì, in Lega Serie A a Milano. Per ogni giornata, dunque, su Sky saranno trasmesse 7 partite su 10, il 70 per cento dell’intero torneo. In diretta esclusiva i due anticipi del sabato (ore 15 e ore 18), due match della domenica pomeriggio alle 15, quello delle 18, oltre al posticipo della domenica sera alle 20.30 e la novità del ‘Monday Night’ lunedì alle 20.30. Le partite in esclusiva saranno quindi più del doppio rispetto alle precedenti stagioni e includeranno 16 dei 20 top match.
 
LA SERIE A DI SKY SCEGLIENDO TRA VARIE PIATTAFORME – Per la prima volta, gli appassionati di calcio potranno vivere il campionato italiano con la massima libertà di scelta. La Serie A di Sky si potrà vedere infatti attraverso diverse tecnologie di trasmissione: non solo via satellite, ma anche in modo semplice sul digitale terrestre e in modo innovativo via fibra. E grazie a Sky Q i match saranno anche in 4K Hdr, per una qualità di visione unica e coinvolgente. Inoltre le partite della Serie A di Sky saranno visibili anche in streaming su Now tv e in mobilità su Sky Go. 

OAS_RICH(‘Bottom’); “Siamo fieri di poter continuare a garantire ai nostri clienti il meglio del calcio di Serie A, con un’offerta mai così esclusiva, un prodotto di qualità editoriale e di spettacolarità tecnologica – sottolinea Andrea Zappia, ad di Sky Italia, commentando l’esito dell’assegnazione dei diritti tv – Da sempre puntiamo a valorizzare il racconto del calcio italiano, esaltando il bello di questo sport".
 
ANCHE CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE FINO AL 2021 SU SKY – Il racconto della Serie A su Sky continuerà ad essere all’avanguardia, con la migliore squadra del commento di Sky Sport, studi televisivi al top della tecnologia, rubriche ed approfondimenti senza soste, anche grazie a Sky Sport 24, al sito skysport.it e all’app Sky Sport. La Serie A va a completare la già ricchissima offerta di calcio su Sky, che per il triennio 2018/21 sarà anche la casa delle coppe europee con la trasmissione in diretta di tutta la nuova Uefa Champions League e di tutta la Uefa Europa League, per seguire il cammino delle 7 squadre italiane in Europa. A questo si aggiunge, sempre in esclusiva per i clienti Sky, anche la Premier League inglese, in attesa degli Europei 2020.
 
DIRITTI TV: IN LEGA A L’ASSEGNAZIONE DEI PACCHETTI – La giornata decisiva per la questione diritti tv del calcio è stata quella di mercoledì, quando si è chiuso il bando – il terzo della serie – e l’assemblea della Lega di Serie A si è poi pronunciata sulle proposte pervenute. Per la prima volta nella storia del massimo campionato tricolore si è adottato uno schema di vendita “allineato agli standard internazionali”, come l’hanno definito gli addetti ai lavori, ovvero invece di vendere il calcio per piattaforme (digitale, satellite, internet) si è scelto di dividere il torneo in vari eventi (anticipo del sabato, posticipo della domenica, monday night, ecc.) e di confezionare tre pacchetti da vendere in esclusiva assoluta, indipendentemente dalla piattaforma.

I due principali se li è aggiudicati Sky per 780 milioni di euro, il terzo è andato a Perform, una società inglese che realizzerà la Netflix del pallone, per 193,3 milioni. I due vincitori – che pagheranno anche dei bonus legati alla crescita degli abbonati – si accorderanno adesso per ritrasmettere gli eventi su un’unica piattaforma (quella di Sky) e risparmiare così agli utenti che vogliano vedere l’intera Serie A l’acquisto di due diversi abbonamenti.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.