Ricostruzione unghie con acrilico o gel: ecco le differenze e…

0

Ti stai chiedendo se sia meglio fare la ricostruzione con l’acrilico o con il gel? Scopriamo quali sono le differenze tra le due ricostruzioni

var sw = document.documentElement.clientWidth, isTouch = “ontouchstart”in window||navigator.msMaxTouchPoints>0, device = sw>900&&!isTouch?”desktop”:980>sw&&sw>670||sw>980&&isTouch?”tablet”:”smartphone”; if (device == ‘tablet’) document.writeln(”);

Ricostruzioni unghie cos'è?

La ricostruzione è la tecnica che permette l'allungamento dell'unghia mediante il gel o l'acrilico. La ricostruzione viene applicata direttamente sull'unghia naturale e spesso viene utilizzata dalle persone che hanno unghie che difficilmente riescono a crescere. La ricostruzione delle unghie però può essere ovviamente utilizzata anche da chi ha unghie forti, ma che desidera avere le mani sempre perfette. La ricostruzione ed i suoi vari refill possono essere fatti consecutivamente per massimo un anno. Una volta passato tale periodo le unghie dovranno essere lasciate libere e naturali, altrimenti potrebbero danneggiarsi. Esistono due tipi di ricostruzione per le unghie, quella in gel e quella in acrilico. Scopriamo assieme quali sono le differenze.

Ricostruzione con l'acrilico

Questo tipo di ricostruzione prevede l'applicazione dell'acrilico, che è formato da un polimero in polvere e da un liquido, il monomero, che assieme formano uno composto che viene applicato sulle unghie naturali a seconda della forma e delle dimensioni desiderate. Può essere utilizzato per coprire tutta l'unghia naturale, oppure per ricostruirne solo la lunghezza. Per la ricostruzione serve in primis il primer, un liquido che permette al composto di aderire all'unghia, poi la polvere acrilica, il monomero ed un sigillante. La polvere ed il monomero devono essere mischiati nel rapporto di una quantità di polvere a due di liquido e se miscelati correttamente, come abbiamo già detto, formano un composto malleabile che deve essere applicato sull'unghia, dopo l'utilizzo del primer, mediante un pennello. Una volta ricoperta, l'unghia potrà essere allungata utilizzando dell'altro acrilico e una cartina per ricostruzione unghie. L'acrilico deve essere applicato sulle unghie pulite, limate ed opacizzate. La ricostruzione con l'acrilico è molto più resistente di quella in gel ed inoltre, il composto, non ha bisogno di essere asciugato mediante una specifica lampada UV. L'acrilico però ha un odore molto forte, infatti si consiglia di utilizzare una mascherina durante l'applicazione del composto. Rispetto al gel, però, l'acrilico può apparire meno naturale e può danneggiare le unghie, soprattutto se ci si affida a mani poco esperte.

Ricostruzione con il gel

La ricostruzione in gel, come dicevamo prima, permette di avere delle mani sempre perfette con un aspetto molto più naturale rispetto a quello della ricostruzione con l'acrilico. Il gel per la ricostruzione può essere monofasico o trifasico e per essere asciugato ha bisogno di una specifica lampada UV. Nel caso si tratti di un gel trifasico dovrà essere applicato, per prima cosa, un primer ed un gel base, dopo si dovrà procedere per una prima asciugatura con la lampada e poi dovrà essere applicato ed asciugato il gel costruttore. In ultimo, le unghie dovranno essere colorate con lo smalto e dovrà essere applicato il sigillante ed asciugato sempre con la lampada. Anche in questo caso le unghie potranno essere allungate con l'utilizzo di cartine per la ricostruzione oppure con le tip, cioè le classiche unghie finte che dovranno essere applicate e limate prima del gel. Il gel monofasico, invece, è la ricostruzione con gel che si fa applicando solo prodotto che è, allo stesso tempo, gel base, costruttore e sigillante. Il gel ha bisogno delle lampada per essere asciugato, ma i tempi che impiega per seccarsi sono molto più rapidi rispetto a quelli della ricostruzione con l'acrilico.

Ricostruzione gel ed acrilico, quali sono i prezzi del 2018-2019

Ricapitolando, la ricostruzione con l'acrilico dura più a lungo rispetto alla ricostruzione con il gel, ma allo stesso tempo la tecnica dell'acrilico è più delicata rispetto a quella con il gel e, se fatta in modo sbagliato, può più facilmente danneggiare le unghie o apparire meno naturale. La ricostruzione con l'acrilico, inoltre, permette di asciugare le unghie senza lampada, ma l'asciugatura è molto più lenta rispetto a quella del gel. Quali sono i costi delle ricostruzioni? L'acrilico solitamente costa un po' di meno rispetto alla ricostruzione con il gel. Possiamo dire che i prezzi della ricostruzione con l'acrilico in un centro estetico si aggirino intorno ai 60-70 euro, mentre quelli per una ricostruzione con il gel intorno ai 100. I vari refill possono costare, invece, dai 20 ai 50 euro a seconda del centro estetico.

gpt native-bottom-foglia-bellezza
gpt inread-bellezza-0

[ Fonte articolo: Pianetadonna ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.