Le borse europee chiudono deboli in attesa delle banche centrali

0
Le borse europee chiudono deboli in attesa delle banche centrali

Le borse europee chiudono una seduta all’insegna della cautela, in attesa di segnali da parte della Federal Reserve questa sera e della Banca Centrale Europea, che ri riunisce domani. Le principali piazze del Vecchio Continente hanno scambiato deboli nel corso della giornata, con l’eccezione di Milano. Londra e Parigi chiudono piatte, rispettivamente a 7.703 e 5.452 punti, mentre Francoforte sale dello 0,38% a 12.890 punti. A Piazza Affari il Ftse Mib segna un progresso dello 0,44% a 22.216 punti.

Sul listino principale della piazza milanese corrono Stm, con un balzo del 4,37%, e Ferrari (+3,33%), che tocca il nuovo massimo storico e chiude a 122,7 euro per azione. Toniche anche Campari (+2,16%) e Poste Italiane (+1,89%).

Saipem cede l’1,92%, in linea con gli altri titoli del comparto petrolifero, nonostante il prezzo del greggio abbia annullato le perdite nell’ultima parte della seduta. Leonardo perde l’1,84%, Buzzi Unicem l’1,42% e Tim l’1,4%. Italgas arretra dell’1,38% dopo la presentazione del nuovo piano industriale al 2024.

[ Fonte articolo: ADNKRONOS ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*