Lazio, da Siviglia ecco Durmisi, il terzino specialista dei calci da fermo

0

Il club biancoceleste è vicino all'accordo con il Betis per il laterale sinistro danese sulla base di 7 milioni di euro. Il ds Igli Tare è al lavoro per trovare un'intesa con il giocatore

ROMA – Sembrava fosse a un passo dal chiudere per Laxalt del Genoa, ma il vero obiettivo della Lazio per rinforzare la corsia di sinistra in realtà era a Siviglia. Nella giornata di martedì il club biancoceleste è infatti riuscito a trovare un’intesa con il Betis per l’acquisto di Riza Durmisi, esterno mancino danese con origini macedoni e albanesi. 

ACCORDO CON IL BETIS PER DURMISI, MANCA IL SÌ DEL GIOCATORE – I due club hanno trovato un accordo sulla base di 7 milioni di euro, adesso il ds Tare dovrà trovare quello con il giocatore, cui prospetterà il progetto biancoceleste. Durmisi arricchirà le opzioni sulle fasce per Simone Inzaghi, diventando alternativa di Lulic in caso di cessione in Premier League di Jordan Lukaku, oppure in concorrenza con lo stesso belga se il bosniaco venisse spostato in via definitiva nel ruolo di mezzala. Di certo il 24enne danese è un innesto condiviso dal ds Tare e l’allenatore Simone Inzaghi, un giocatore individuato per arricchire le qualità tecniche a disposizione nell’organico. 

OAS_RICH(‘Bottom’); ESTERNO MANCINO DANESE, SPECIALISTA SUI CALCI PIAZZATI – Alto 168 centimetri, molto rapido, è un esterno mancino che accompagna costantemente la fase offensiva, presentando qualche area di miglioramento in quella difensiva. Specialista nei calci piazzati, è cresciuto in Danimarca nel Bröndby (7 gol e 12 assist in 107 partite), per poi essere acquistato dal Betis nell’estate 2016 per 2 milioni di euro. In due stagioni in Spagna ha messo insieme 54 presenze, con 3 gol e 8 assist, confermandosi sempre tra i convocati della nazionale danese. Con la maglia della Danimarca ha messo insieme già 23 presenze, partecipando attivamente al percorso di qualificazione, anche se un infortunio nel finale della stagione appena conclusa gli ha impedito di entrare nei convocati per il Mondiale in Russia.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.