Diritti tv: Sky, Mediaset e Perform alla fase di rilancio: alle 16.30 l’assegnazione dei pacchetti

0

Dopo non aver presentato offerte in grado di garantire la richiesta minima di 1,1 miliardi di euro, i tre broadcaster sono in trattativa privata con Micciché. C'è attesa per capire a chi finiranno in mano i 3 lotti. Mediapro si è tirata fuori

MILANO – Giornata calda nella sede della Lega di Serie A dove è prevista l’assegnazione dei diritti televisivi per il triennio 2018/2021. Le buste presentate in via Rosellini da Sky, Mediaset e Perform, non hanno prodotto il minimo garantito richiesto di 1,1 miliardi di euro. Per cui è stata avviata la seconda fase, iniziata alle 15, che prevede la possibilità, per i broadcaster che hanno presentato offerte, di rilanciare. A condurre le trattative sarà il presidente della “Confindustria del calcio italiano” Gaetano Micciche’, accompagnato da un gruppo di presidenti.

ALLE 16.30 L’ASSEGNAZIONE DEI 3 PACCHETTI – L’assemblea della Lega Serie A, attualmente sospesa, riprenderà alle 16,30. Se tutto andrà come si spera ai procederà alla distribuzione, totale o parziale, dei tre pacchetti: uno con quotazione minima di 452 milioni con 3 partite a giornata (sabato alle 18, domenica alle 15 e 20.30); uno da 408 milioni con 4 match (sabato alle 15, domenica alle 15 e 18, e il ‘monday night’); e, infine, quello da 240 milioni con 3 gare (sabato alle 20.30, domenica alle 12.30 e 15). Nessuna offerta è stata presentata da Mediapro, Tim e Italia Way, gli altri operatori che avevano partecipato alle trattative private prima della stesura del bando.OAS_RICH(‘Bottom’);

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*