Impatto positivo delle nuove norme Ue sull’autotrasporto

0

Per Anita maggiore flessibilità tutela anche la sicurezza

(ANSA) – Garantire la sicurezza sulle strade, ma tutelando al tempo stesso la gestione dei trasporti su gomma attraverso una maggiore elasticità nell’applicazione delle regole. Questo l’aspetto positivo delle nuove norme contenute nelle proposte riguardanti aspetti strategici per il settore dell’autotrasporto che sono state approvate nei giorni scorsi dalla Commissione Trasporti del Parlamento Ue. Lo sottolinea una nota dell’Anita (Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici) che ribadisce come in relazione ai tempi di guida e di riposo dei conducenti dei Tir ”la proposta approvata vada nella direzione di una maggiore elasticità nell’applicazione delle regole, garantendo più ampi margini di flessibilità che non contrasta con il fondamentale principio della sicurezza stradale”. Anita spiega che rientrano in questo ambito la possibilità di alternare riposi regolari e riposi ridotti e quella di rientro a casa per gli autisti una volta terminate le ore di guida. In riferimento al riposo lungo in cabina, la proposta ne conferma il divieto ma accoglie la possibilità di effettuare il riposo a bordo del veicolo in aree opportunamente attrezzate dal punto di vista igienico e della sicurezza. La proposta approvata sul cabotaggio introduce precise limitazioni in ordine al tempo trascorso nel Paese ospitante, mentre le norme sul distacco del personale, che prevedono l’applicazione della stessa retribuzione degli autisti residenti, troveranno applicazione sia al cabotaggio che alle tratte stradali dei trasporti combinati.(ANSA).

[ Fonte articolo: ANSA ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.