Serie B, playoff: Palermo-Venezia 1-0, rosanero in finale

0

I siciliani, ai quali bastava un pareggio, si impongono nel ritorno del Barbera grazie all'autorete di Domizzi e staccano il pass per il doppio confronto che mette in palio la promozione nella massima categoria

PALERMO – Il Palermo è la prima finalista dei playoff di serie B. Missione compiuta per i rosanero che battono il Venezia 1-0 e staccano il pass per la doppia sfida che mette in palio la promozione nella massima categoria. Ai siciliani, dopo l’1-1 dell’andata, bastava il pareggio ma il tecnico Stellone – che a sorpresa relega in panchina Nestorovski – aveva chiesto ai suoi di non fare calcoli e così è stato. Davanti ai 30 mila del Barbera il match inizia subito in salita per i lagunari. Dopo appena 5′, infatti, il Palermo passa in vantaggio: conclusione di Trajkovski respinta da Audero, la palla rimbalza su Domizzi che infila nella propria porta. Il Venezia prova a reagire e si rende pericoloso all’11: Stulac vede l’inserimento di Pinato che gira al volo con il sinistro dall’interno dell’area, Pomini si salva con un grande intervento. Il Palermo, però, non commette l’errore di arretrare e al 14′ sfiora il raddoppio con un cross da sinistra di Coronado e il perfetto stacco di testa di La Gumina che lambisce il palo. Al 17′ Audero si oppone a un destro insidioso di Murawski, salvandosi in angolo. Al 24′ il Venezia si fa vedere con un destro da fuori di Stulac, deviato pericolosamente da Jajalo ma il pallone finisce tra le braccia di Pomini. Il primo tempo, comunque, vede i padroni di casa in controllo e si chiude senza ulteriori sussulti.
 
La ripresa inizia con una buona occasione per il Venezia: punizione di Stulac, preciso stacco di testa di Modolo e provvidenziale intervento di Pomini che alza in angolo. Al 53′ progressione di La Gumina che in contropiede corre verso la porta e poi dal limite conclude a lato. Inzaghi prova a cambiare il volto del match, inserendo Falzerano e Litteri per Fabiano e Modolo, e al 64′ il Venezia sfiora il pari: Garofalo da sinistra mette il pallone sul secondo palo, dove Geijo colpisce di testa a botta sicura ma Pomini è bravo a respingere il pallone con i piedi. All’82’ la strada si fa davvero in salita per il Venezia, che resta in dieci per l’espulsione di Pinato per un intervento da dietro su Jajalo. In superiorità numerica, il Palermo nel finale ha anche l’0ccasione per raddoppiare, ma all’88’ La Gumina si fa parare un rigore concesso per fallo sullo stesso attaccate da parte di Domizzi.
 
OAS_RICH(‘Bottom’); PALERMO-VENEZIA 1-0 (1-0)
PALERMO (4-3-2-1): Pomini; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Aleesami; Gnahoré, Jajalo, Murawski (35′ st Fiordilino); Coronado, Trajkovski (31′ st Rolando); La Gumina. In panchina: Posavec, Accardi, Struna, Moreo, Balogh, Fiore, Szyminski, Dawidowicz, Nestorovski, Ingegneri. Allenatore: Stellone.
VENEZIA (3-5-2): Audero; Andelkovic, Modolo (15′ st Litteri), Domizzi; Bruscagin, Fabiano (11′ st Falzerano), Stulac, Pinato, Garofalo; Geijo (41′ st Zigoni sv), Marsura. In panchina: Vicario, Russo, Bentivoglio, Solito, Suciu, Frey, Cernuto, Zampano, Del Grosso. Allenatore: Inzaghi.
ARBITRO: Aureliano di Bologna.
RETE: 5′ Domizzi (autorete).
NOTE: giornata serena; terreno in buone condizioni. Spettatori: 28.150 circa. Al 44′ st Audero para un rigore calciato da La Gumina. Espulso: Pinato, al 37′ st, per gioco pericoloso. Ammoniti: Jajalo, Modolo, Coronado, Fiordilino. Angoli: 9-4 per il Palermo. Recupero: 1′; 5′.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*