Serie B, playoff; Frosinone-Cittadella 1-1: Kouamé non basta, ciociari in finale

0

Con un altro pareggio, grazie al miglior piazzamento in stagione regolare, i laziali si guadagnano il pass per la sfida promozione con il Palermo. Succede tutto nella ripresa: apre Gori poi il subentrato ivoriano raddrizza il risultato

FROSINONE – Il Frosinone ci riprova. Dopo la beffa all'ultimo minuto della stagione regolare con il Foggia, strappa un altro pari (1-1) con il Cittadella e, grazie al miglior piazzamento in campionato, si guadagna l'opportunità di giocarsi la promozione nella finale con il Palermo (andata il 13 giugno alle 20.30 in Sicilia, ritorno il 16, alla stessa ora, allo Stirpe). Il Cittadella esce a testa alta ma con la consapevolezza di aver fatto il possibile per sovvertire i pronostici. Ha provato fino in fondo a vincere con una prova coraggiosa ma il gol subito in avvio di ripresa gli ha terribilmente complicato i piani.

PRIMO TEMPO EQUILIBRATO – Pur senza mai impegnare Vigorito, il Cittadella per mezzora fa correre qualche brivido ai padroni di casa: Salvi fallisce di poco il bersaglio da fuori, Adorni manda alto un colpo di testa da favorevole posizione, Strizzolo in scivolata da due passi non trova per un nulla un tap-in vincente. Il passato pericolo sveglia il Frosinone che al 31' si fa vedere per la prima volta dalle parti della porta avversaria impegnando Alfonso con una punizione di Ciano da 28 mt. I ciociari s'accendono e costringono di nuovo agli straordinari l'estremo difensore granata che deve volare sulla destra per evitare l'1-0 su un bolide di Gori dalla lunga distanza.

OAS_RICH(‘Bottom’); GORI SBLOCCA IL RISULTATO – Il Frosinone insiste in avvio di ripresa e al 47' è premiato: un cross basso dalla sinistra di Soddimo è respinto corto dalla difesa ospite, arriva Gori che, complice una deviazione di Lora, batte imparabilmente Alfonso con un destro in corsa in scivolata. Lora prova a rifarsi poco dopo in mischia ma la sua conclusione ravvicinata è respinta d'istinto da Vigorito.

KOUAME', INUTILE PARI – Venturato mette dentro assieme Chiaretti e Kouamé e i due lo premiano mettendo lo zampino sull'1-1 al 75': un sinistro da fuori del primo, rimpallato, finisce sui piedi del secondo che, tutto solo, batte indisturbato Vigorino con un preciso destro in diagonale. Il Frosinone vede aleggiare di nuovo gli spettri sullo Stirpe ma stavolta difende con attenzione e determinazione e per il Cittadella, costretto a chiudere in 10 per l'espulsione in pieno recupero di Varnier, non c'è nulla da fare.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.