Tennis, il sogno di Cecchinato: “Voglio che il mio Roland Garros continui“

0

Durante la vigilia della semifinale tra il siciliano e Thiem, Nadal ha battuto Schwartzman e ha raggiunto tra i primi 4 Del Potro, suo prossimo sfidante, che ha eliminato Cilic in 5 set

PARIGI – Mentre Marco Cecchinato si allenava in funzione della sfida di domani contro Dominic Thiem, svolgendo la routine imposta da Vagnozzi&Ferrara, al Roland Garros – in contemporanea – si completava il quadro delle semifinali della parte alta del tabellone, con Rafa Nadal e Juan Martin Del Potro ad avanzare.

Lo spagnolo, che ancora una volta ha avuto un piccolo aiutino dal cielo (mercoledì era sotto di un set contro l'argentino Schwartzman, poi è arrivata la pioggia. Più o meno la stessa situazione della finale di Roma contro Alexander Zverev) ha rimesso le cose a posto, sia pure faticando 3 ore e 42 minuti. Infatti l'argentino, altro maratoneta da fondo campo, ha cercato di pressare lo spagnolo ad ogni occasione, rischiando e, in qualche occasione, andando oltre i propri limiti.

OAS_RICH(‘Bottom’); Nadal si è imposto in quattro set: 4-6, 6-3, 6-2, 6-2 ma il punteggio non racconta la lunghezza degli scambi, i tanti vantaggi, le venti palle break che lo spagnolo ha dovuto fronteggiare. Insomma, non è il Nadal ingiocabile del passato. Questo è sicuro. Resta il fatto però che, quando è in difficoltà, il numero uno del mondo riesce ad alzare di una spanna l'asticella, cosa che manda fuori giri l'avversario di turno. Anche Schwarzman – che mai aveva battuto Nadal – è caduto nella trappola.

Roland Garros, Cecchinato pronto all’impresa: l’allenamento sul centrale di Parigi

#player_img_{{media.get_kpm3id}} { height: {{media.get_width|mul:9|div:16}}px; }

in riproduzione….

$(document).ready(function() { VideoEmbed.main(); VideoEmbed.createIframe(‘player_ex_198396658’, ‘https://video.repubblica.it/embed/sport/roland-garros-cecchinato-pronto-all-impresa-l-allenamento-sul-centrale-di-parigi/307039/307665?adref=http://www.repubblica.it/sport/tennis/2018/06/07/news/tennis_roland_garros_cecchinato_thiem_nadal_del_potro-198395278/&responsive=true&pm=true&pl_listen=true&kwdebug=true&mode=embed&el=player_ex_198396658&testViewability=true&width=558&height=314&ver=198396658’, 558, 314, true, true); });

Più combattuto l'altro quarto, che vedeva opposti un altro argentino, Del Potro, e il croato Cilic che era sopravvissuto al quinto set contro Fabio Fognini. Ci sono volute anche 3 ore 50 minuti per avere un vincitore, Del Potro (7-6 (7-5), 5-7, 6-3, 7-5). Che ritorna in semifinale a Parigi dopo nove e un certo numero di interventi chirurgici al polso. Anche la sua è una rivincita personale, dopo la vittoria 2009 agli US Open e l'infortunio che gli aveva spezzato praticamente l carriera nel pieno della sua ascesa. Ora ritroverà Nadal, che ha sconfitto cinque volte (ma perso nove). La loro ultima volta risale a due anni, era sempre uno Slam, gli US Open 2017: si impose lo spagnolo, che anche a Parigi è ovviamente favorito.

Il loro match, domani, chiuderà il programma. Che sarà aperto, alle ore 13, da Cecchinato-Thiem, match dal quale uscirà altro finalista di domenica. Non ci sono precedenti, a livello di Atp, ma solo due confronti che si perdono in un lontano passato. I bookmakers dicono Thiem, e non potrebbe essere altrimenti. Ma l'azzurro ha potuto godere di un giorno in più di riposo rispetto al solito. Ventiquattr'ore che dovrebbero averlo aiutato a digerire l'ondata di messaggini e interviste, nonché le pacche sulle spalle e assestato il protocollo classico di una vigilia importante. "Mi piacerebbe che il mio Roland Garros continuasse" ha detto ieri il siciliano. Non c'è appagamento, c'è la voglia. Le premesse sono giuste.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.