Autostrade, in Germania arrivano quelle elettrificate

0

Addio problemi di autonomia per i veicoli alimentati a batterie. Arriva l progetto “Trucks for German eHighways” e punta a ridurre le emissioni di carbonio nel trasporto pesante lungo raggio

Si realizza la famosa barzelletta sul costo dell'auto elettrica (dipende dalla lunghezza della prolunga): in Germania prendono il via nuove le autostrade elettriche. Richiamano alla mente i nostri cari e vecchi filobus, ma anche se il concetto è simile, la tecnologia è completamente diversa.

E' stato lo stesso Governo tedesco infatti a co-finanziare un progetto di ricerca per provare e sviluppare la tecnologia delle autostrade elettrificate. Un primo test era già stato avviato qualche tempo fa in Svezia e la tecnologia è semplice e affidabile con camion dotati di un collettore di potenza a pantografo di Siemens, montato sul telaio dietro alla cabina.

OAS_RICH(‘Bottom’); I partner del progetto sono colossi, manco a dirlo: Volkswagen Group Research e Scania che fornisce i veicoli ibridi elettrici per il trasporto lungo raggio. E siamo solo agli inizi visto che il passo successivo – dopo questa fase di tre diverse aree di test su strade pubbliche tedesche – è quello di portare l’energia elettrica fornita delle linee aeree praticamente ovunque.

Il progetto si chiama “Trucks for German eHighways” e infatti punta a ridurre le emissioni di carbonio nel trasporto pesante lungo raggio, cominciando proprio dalla strada-test costruita in Schleswig-Holstein, sull’autostrada A1 vicino a Lubecca, una in Hessen sull’autostrada A5 a sud di Francoforte e la terza in Baden-Württemberg sull’autostrada federale B462.

“Per il trasporto lungo raggio, Scania considera le strade elettrificate come una tecnologia promettente per dare vita ad un sistema di trasporto sostenibile. L’elettrificazione dei veicoli sta crescendo rapidamente e con i suoi benefici ambientali, sociali e a livello di costi svolgerà un ruolo di primaria importanza nella transizione verso un sistema di trasporto indipendente dai combustibili fossili”, ha evidenziato Claes Erixon, Executive Vice President Ricerca e Sviluppo di Scania.

Dal punto di vista tecnico si potranno attaccare a questi cavi di alimentazione volante due prototipi di veicoli ibridi elettrici Scania, pensati per il trasporto lungo raggio con due differenti sistemi di propulsione: uno avrà una singola batteria con una capacità di 15 kWh, l’altro avrà diverse batteria per una maggiore capacità.

“Scania entrerà a far parte di questo progetto con tutta l’esperienza sviluppata in Svezia” ha evidenziato Christer Thorén, Project Manager per la tecnologia delle strade elettrificate di Scania. “Nel progetto tedesco, le più importanti aree di ricerca saranno analizzare e ottimizzare il sistema di propulsione, la gestione dell’energia, la trasmissione ibrida, l’invecchiamento delle batterie e il sistema di raffreddamento di nuova generazione”.
 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.