Volley, Nations League: l’Italia piega la Serbia al tie-break

0

Bella impresa delle ragazze di Mazzanti che superano le vice campionesse olimpiche e restano in cosa per la Final Six. Grande prova di Egonu, autrice di 24 punti

ROTTERDAM – Bella impresa dell'Itavolley femminile in Nations League. Le ragazze di Davide Mazzanti hanno battuto a Rotterdam per 3-2 (19-25, 25-21, 25-21, 18-25, 15-12) le vice campionesse olimpiche della Serbia. Un successo preziosissimo, soprattutto in chiave qualificazione alla Final Six. Il match ha visto le due formazioni alternarsi al comando: nel primo set è stata la Serbia a imporre il proprio gioco per poi cedere il testimone all'Italia nel secondo e nel terzo, vinto dalle azzurre grazie a una grande rimonta. L'inerzia è tornata a favore della Serbia nel quarto parziale e così la sfida si è decisa di conseguenza al quinto set. Nel tie-break l'Italia si è dimostrata più squadra e con organizzazione di gioco, più carattere, ed ha meritato la vittoria. Nella fila azzurre la migliore marcatrice è stata Paola Egonu con 24 punti, seguita da Elena Pietrini (14) e Lucia Bosetti (12). Top scorer del match è risultata Tijana Boskovic con 28 punti, bene anche Milena Rasic (19). Nell'Italia ha funzionato bene il muro (12) e la battuta: 8 aces, di cui 5 a firma di Pietrini. Domani le azzurre sono attese da un'altra sfida molto dura contro le padrone di casa olandesi (ore 19.30).

MAZZANTI: BRAVE A SUPERARE I MOMENTI DI DIFFICOLTA' – "Non siamo partiti bene all'inizio, abbiamo fatto molta fatica poi con il passare della gara siamo molto migliorati. Durante il match ci sono stati diversi momenti di difficoltà, ma abbiamo avuto sempre il merito di riuscirci a tirare fuori" l'analisi alla fine del match del ct azzurro Davide Mazzanti. "Oggi mi è piaciuta tanto la nostra battuta, siamo riusciti spesso a mettere in difficoltà la ricezione serba, rispetto al match con la Cina, però, siamo stati meno costanti nel gioco. In questo momento bisogna gestire i piccoli problemi fisici del gruppo, la Volleyball Nations League è un torneo bello, ma anche molto vicino alla fine della stagione di club. Alla quarta settimana di gara la fatica inizia a farsi sentire, per questo darò spazio anche alle atlete più giovani. Domani ci aspetta un'altra gran bella partita, nell'ultima sfida l'Olanda ci ha sconfitto all'Europeo lasciandosi con l'amaro in bocca, un motivo in più per cercare di vincere".

OAS_RICH(‘Bottom’); EGONU: SIAMO UN BEL GRUPPO – Soddisfatta anche Paola Egonu, alla fine la migliore marcatrice azzurra con 24 punti:"È stata una partita molto tosta, siamo state diverse volte in difficoltà, però ogni volta ce l'abbiamo fatta a ritrovare il nostro gioco e punto dopo punto andarci a prendere la vittoria. Siamo un bel gruppo, stiamo lavorando bene e bisogna continuare su questa strada per crescere ulteriormente. Grazie a questo risultato rimaniamo in corsa per la qualificazione alla Final Six e adesso dovremo cercare di vincere anche le prossime partite. L'Olanda è una squadra che spesso ci ha messo in difficoltà, dovremo stare molto attente, spingere ed essere sempre aggressive".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*