Serie B, playoff; Cittadella-Bari 2-2: Bartolomei spinge i veneti in semifinale

0

Il pareggio dopo i supplementari nel turno preliminare al 'Tombolato' sancisce l'eliminazione della squadra pugliese: saranno gli uomini di Venturato a sfidare il Frosinone. Galano porta avanti i galletti di Grosso, ma la doppietta del centrocampista locale ribalta il risultato, nel finale a segno Nenè, poi tre espulsioni all'overtime 

CITTADELLA – Il Cittadella può continuare a sognare, il Bari invece deve rimandare tutto alla prossima stagione. Sono i veneti infatti a guadagnare l'accesso alla semifinale dei play-off di serie B, dove affronteranno il Frosinone: nel turno preliminare ai padroni di casa 'basta' il rocambolesco 2-2 al termine dei tempi supplementari per spegnere le ambizioni degli ospiti e far valere la miglior classifica, così come recita il regolamento.

PRIMO TEMPO VIVACE MA SENZA RETI – Il 'Tombolato', che offre un bel colpo d'occhio, inaugura i play-off di Serie B con il match che ha visto l'inversione del campo di gioco in seguito alla penalizzazione dei biancorossi. Ai veneti, dunque, bastano due risultati su tre, i pugliesi sono invece costretti a vincere. L'inizio dell'incontro è' subito vivace: al 3′ Alfonso non si fa sorprendere da una punizione forte ma centrale di Balkovec, al 5′ Salvi, su sponda di Varnier, spedisce alle stelle di destro da posizione invitante. All'8′ Alfonso blocca su Galano, al 10′ Micai si distende su conclusione sul primo palo di Schenetti. Al 15′ Sabelli si insinua in area, vince un rimpallo ma non centra lo specchio, al 19′ Bartolomei risponde con un gran destro dal limite di poco fuori. La sfida è destinata a calare di intensità, anche se resta comunque godibile. I primi 45 minuti si chiudono però senza vere occasioni da gol, sebbene Nené, al 40′, provi a far saltare il banco con un'incornata di poco a lato.

OAS_RICH(‘Bottom’); GALANO SBLOCCA, RIBALTA TUTTO BARTOLOMEI – I fuochi d'artificio vanno in scena in avvio di ripresa. Al 6′ il Bari sblocca il risultato con un sinistro di Galano su cui deve arrendersi Alfonso. I padroni di casa, dopo aver protestato inutilmente per un contatto tra Tello e Varnier appena prima la rete degli ospiti, reagiscono subito e al 9′ Micai si supera prima su Kouame e poi su Iori. I veneti trovano il pari al 14′ con una gran punizione di Bartolomei, una sassata di destro su cui Micai nulla può. Dieci minuti dopo, il centrocampista di Venturato concede il bis: la sua punizione si infrange sulla barriera, il pallone poi gli carambola vicino al destro e la sua volee dalla distanza tocca il palo e si insacca per il 2-1. Si fanno vedere Nené e Cisse, i cambi si intensificano ed il nervosismo è sempre palese.

NENE' FA 2-2, SUPPLEMENTARI A NERVI TESI – La squadra di Grosso non si dà per vinta e, al 42′, impatta con la responsabilità della difesa locale: il Cittadella perde tempo per protestare per un contatto in area tra Floro Flores e Adorni, Nenè invece è un falco e trova la 'papera' di Alfonso. Iori, al 45′, tenta la conclusione dalla lunga distanza e Micai mette sopra la traversa. Inevitabili i due tempi supplementari. La stanchezza si fa decisamente sentire e così nel primo succede davvero poco. Nel secondo, dopo 7′, Floro Flores tenta senza fortuna la soluzione personale, poi arrivano i rossi diretti per Gyomber e Brienza, con quest'ultimo che innesca una semi-rissa che comporta l'espulsione anche di Sabelli. Passata la buriana, l'atmosfera si ricompone e il Bari è costretto ad arrendersi per lasciare spazio alla festa del Cittadella.

VENTURATO: "VOLEVAMO CONQUISTARCI OPPORTUNITA'" – "Volevamo a tutti i costi conquistarci un'opportunità e ora ce l'abbiamo. Adesso cerchiamo di recuperare energie per la prossima partita, cercheremo di giocarcela fino in fondo". Roberto Venturato applaude i suoi ragazzi dopo i supplementari col Bari e un 2-2 che vale la semifinale play-off contro il Frosinone. "Abbiamo sempre cercato di giocare per vincere e lo abbiamo fatto anche oggi – continua il tecnico del Cittadella  – Mi dispiace aver preso gol al 90′, dava più gusto vincere la partita, ma i ragazzi sono stati bravissimi, abbiamo rischiato solo su una chance di Floro Flores ma nei supplementari abbiamo avuto 2-3 occasioni per fare il terzo gol. E' stata una prestazione importante". Nervi tesi in campo ma stretta di mano a fine gara con Grosso. "Ognuno cerca di vincere le partite, poi alla fine chiunque riesca a vincere bisogna riconoscere i meriti degli avversari. Il Bari è forte ma ha incontrato una squadra altrettanto capace, brava e determinata. Abbiamo creato qualche occasione in più rispetto al Bari e abbiamo meritato di passare". Ora il Frosinone: "una squadra forte, che avrà rabbia e determinazione per cercare di recuperare quello che ha perso nell'ultima di campionato – chiosa Venturato – ma per provare ad andare in serie A bisogna fare prestazioni importanti contro tutti".

CITTADELLA-BARI (0-0, 2-2) 2-2 DTS
CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso 5; Salvi 6, Adorni 6, Varnier 6.5, Benedetti 6 (2'2°ts Pezzi sv); Bartolomei 7.5, Iori 6.5, Settembrini 6; Schenetti 6; Kouame' 6 (42'st Pasa 6), Vido 6 (33'st Strizzolo 6). In panchina: Paleari, Adorni, Liviero, Maniero, Lora, Chiaretti, Arrighini, Fasolo. Allenatore: Venturato 6.5.
BARI (4-3-3): Micai 6.5; Sabelli 6 (18'st Brienza 5), Marrone 5.5, Gyomber 6, Balkovec 5.5; Tello 5.5, Basha 6, Henderson 6; Galano 5.5 (31'st Floro Flores 5.5), Nene' 6.5, Iocolano 5.5 (18'st Cisse' 6). In panchina: De Lucia, Oikonomou, Cassani, Anderson, Diakhite', Busellato, Petriccione, Kozak, Improta. Allenatore: Grosso 6.
ARBITRO: Ghersini di Genova 6.
RETI: nel st 6′ Galano (B), 14′ e 24′ Bartolomei (C); 43′ st Nenè (B).
ESPULSI: nel 2° ts Gyomber (8′) per proteste, Brienza (12′) per gioco violento e Sabelli (14′)
AMMONITI: Settembrini, Tello, Sabelli, Gyomber, Schenetti, Bartolomei.
ANGOLI: 7-1 per il Cittadella.
RECUPERO: pt 0′; st 5′.
SPETTATORI: 7.000 circa.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.