Europa League, Atletico-Arsenal vale la finale. Simeone: “Voglio stadio pieno’’. Wenger: ’’Non penso al futuro’’

0

Dopo l'1-1 di Londra è tutto aperto nella sfida clou delle semifinali. Il Cholo non si fida: ''Il loro ciclo non è finito''. Il collega francese sogna di dare l'addio con un trionfo: ''Voglio chiudere nel migliore dei modi''. Il Salisburgo cerca la rimonta contro il Marsiglia

MADRID – Semifinali di ritorno di Europa League: riflettori puntati su Atletico Madrid-Arsenal, soprattutto dopo l'1-1 di giovedì scorso che lascia aperto tutto. Quello del Wanda Metropolitano è l'incontro più atteso: i colchoneros vogliono rispondere ai cugini del Real che martedì hanno conquistato la terza finale di Champions consecutiva. I Gunners, che hanno nella vittoria di questa competizione l'unica via per accedere all'ex Coppa dei Campioni, vogliono regalare un trofeo a Wenger prima dell'addio del tecnico francese dopo 22 anni.

SIMEONE: "VOGLIO STADIO PIENO" – L'1-1 dell'Emirates sorride più agli spagnoli, ma Simeone non si fida e per questo lancia un appello ai tifosi: "Abbiamo bisogno di uno stadio pieno, la voglia di passare il turno dei nostri giocatori. Questo è ciò che ci interessa". Il suo collega è al passo di addio: "Non pensiamo ad un ciclo finito dell'Arsenal. Hanno grandi giocatori e un grande allenatore, con calciatori tra le linee come Ozil: hanno molta velocità negli ultimi metri, nei loro giorni migliori giocano sempre bene, le loro ali danno profondità. È una buona squadra".

WENGER: "NON PENSO AL FUTURO" – "Non so che cosa farò la prossima stagione. Al momento voglio solo portare a termine il mio lavoro, perché bisogna dare il massimo fino alla fine. Sono concentrato esclusivamente sull'Arsenal, voglio chiudere nel migliore dei modi questa storia d'amore". Queste le parole di Wenger a cui inevitabilmente viene chiesto anche quale sarà il suo futuro. Ma il pensiero è a Madrid: "Sappiamo esattamente ciò che dovremo fare in campo. Il nostro approccio sarà chiarissimo e questo potrebbe essere un vantaggio". La gara sarà arbitrata dall'italiano Gianluca Rocchi.

SALISBURGO A CACCIA DELLA RIMONTA – E poi c'è Salisburgo-Marsiglia. Il 2-0 per i francesi dell'andata è una buona partenza per Rudi Garcia, ma attenzione ai campioni d'Austria, capaci ai quarti di ribaltare tutto contro la Lazio. Si aggrappa proprio a quella impresa il tecnico Marco Rose: "All'andata abbiamo dominato per lunghi tratti, tenendo a bada il Marsiglia. Per noi tutto è possibile al ritorno, dobbiamo sfruttare questa occasione e giocare un'altra grande partita in casa. Dovremo attaccare con la massima efficacia, ma essere pazienti al tempo stesso.OAS_RICH(‘Bottom’); Cercheremo di far valere la nostra forza fisica".

Nonostante la vittoria del Velodrome Rudi Garcia vuole giocarsela: "Andiamo a Salisburgo per segnare e vincere, non cambieremo la nostra filosofia". Tanti tifosi presenti alla rifinitura prima della partenza: "Il loro supporto è fondamentale per noi – aggiunge l'ex allenatore della Roma -, faremo di tutto per arrivare a Lione. I ragazzi stanno bene fisicamente, c'è tanto entusiasmo".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*