Ricarica wireless, Bmw mette in vendita il primo sistema a induzione per la sua ibrida plug-in

0
La 530e iPerformance va parcheggiata sopra la piattaforma trasmettente: il kit è in vendita in Germania a 3.200 euro

La ricarica automobilistica senza fili entra in produzione. Il sistema a induzione sviluppato da Bmw sarà installato sui modelli ibridi plug-in a partire da luglio. Da subito e per il momento solo in Germania il Bmw Wireless Charging è disponibile a richiesta e in leasing sulla sola 530e iPerformance, cioè la versione ibrida ricaricabile della Serie 5. Il costo del sistema è di 3.200 euro, di cui 890 euro per il CarPad (una sorta di “pannello” applicato sotto all’auto) e di 2.315 per il GroundPad (un pannello da posare per terra, il modulo emittente che si accoppia a quello ricevente della macchina). Quest’ultimo, che pesa pochi chilogrammi, si può anche spostare e si può tenere al chiuso o all’aperto.  

 

Per avviare la ricarica senza fili il conducente deve solo seguire le indicazioni che appaiono sul display e parcheggiare la vettura sopra il GroundPad con una tolleranza di 7 centimetri in lunghezza e di 14 in larghezza. La distanza tra le due piastre deve essere di 8 centimetri affinché si crei il campo magnetico ottimale per il trasferimento energetico. Il sistema ha una potenza di 3,2 kW e un’efficienza non troppo inferiore rispetto a quella standard a cavo: 85 anziché 92%. 

 

Per un pieno di elettricità alla batteria da 9,2 kWh della 530e iPerformance servono tre ore e mezzo. Bmw aveva spiegato che il progetto della tecnologia per la ricarica wireless era stato portato avanti con Daimler. Dopo il caso del presunto “cartello tedesco” dell’auto la casa bavarese aveva reso noto di aver sospeso le cooperazioni con quella della Stella. I rapporti sono poi tornati a normalizzarsi con l’annunciata fusione tra Car2go e DriveNow (e le società di mobilità collegate, inclusa ChargeNow e Digital Charging Solutions). Nell’ufficializzare il via alla commercializzazione del sistema, Bmw non fa in ogni caso riferimento a Daimler. 

 

“Le tecnologie innovative di ricarica”, dice Bmw, “aumentano significativamente il comfort e l‘usabilità quotidiana dei veicoli elettrificati”. Dopo il lancio sul mercato domestico, la casa dell’Elica ha già fatto sapere di voler offrire il sistema a induzione in Giappone, Cina, Stati Uniti e Regno Unito. 

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

[ Fonte articolo: La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*