E Seat lancia una flotta elettrica per il carsharing

0

La casa spagnola ha avviato a Barcellona un progetto pilota di carsharing con una flotta di eMii elettriche a disposizione di mille suoi collaboratori

 
L’espansione dell’auto elettrica inizia a interessare anche i settori collegati alla varie forme di noleggio e carsharing con progetti innovativi come quello avviato dalla Seat nella città di Barcellona.
La casa spagnola ha appena lanciato una flotta delle compatte eMii elettriche che segnano l’esordio del servizio di carsharing rivolto ai collaboratori del “Metropolis:Lab” e del “Pier 01 Barcelona Tech City”. In questo modo i circa mille lavoratori dei due centri, oltre a condividere conoscenze e spazi lavorativi, dispongono della condivisione di un parco auto orientato a una mobilità più sostenibile.
 
OAS_RICH(‘Bottom’); Il servizio reso disponibile dalla Seat ha riscosso un notevole successo e proprio gli utilizzatori spiegano i vantaggi del carsharing e il funzionamento della flotta di eMii:
“Questo servizio è pratico e perfetto per girare in città – spiega Sergi Vila, responsabile operations & finance del Seat Metropolis:Lab Barcelona – Lo uso soprattutto per muovermi tra un meeting e l’altro in giro per Barcellona. E, una volta restituita, l’auto torna a disposizione dei colleghi, e ciascuno può prenotarla secondo le proprie necessità”.
 

Anche il sistema di prenotazione delle eMii è semplificato al massimo e tutto avviene tramite l’utilizzo di una semplice app per smartphone:
“Basta selezionare giorno, auto e fascia oraria di utilizzo… Ed è fatta! – commenta Vila – Una volta inviata la prenotazione, il sistema invia una chiave digitale che consente all’utente di accedere all’auto con un clic, senza bisogno di una chiave fisica. Pertanto, si tratta di un sistema estremamente facile e intuitivo”.
 
L’autonomia complessiva della vettura è di 160 chilometri e le operazioni di ricarica non presentano nessuna difficoltà risultando veloci e intuitive: basta collegare la eMii alla presa di corrente e le batterie, situate dove tradizionalmente si trova il serbatoio del carburante, si ricaricano in soli 35 minuti nelle stazioni di ricarica rapida.
Tra l’altro il concetto dell’auto di proprietà sta lasciando sempre più spazio a quello dell’auto condivisa ed è stato stimato che entro il 2025, saranno oltre 36 milioni gli utenti di servizi di carsharing.
 
“Ci stiamo spostando dal volere un’auto di proprietà a, semplicemente, volerla utilizzare, come un servizio – ha aggiunto Villa – Per questo motivo, è importante scommettere su progetti volti a promuovere l’uso di auto condivise”.
La Seat, attraverso questo progetto pionieristico avviato a Barcellona, intende sviluppare l’analisi  e la ricerca di soluzioni alle sfide riguardanti la mobilità del futuro e i dati raccolti attraverso la flotta di eMii saranno utilizzati dal Digital Lab della casa proprio per ricerche e sviluppo di nuove tecnologie. (m.r.)

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.