Formula E: Bird vince il primo gran premio di Roma

0

A consegnare i premi Tajani e la sindaca Raggi

ROMA – E’ stato il pilota britannico Sam Bird ad aggiudicarsi il primo Gran premio di Formula E di Roma. Il pilota della Virgin trionfa dopo una gara mozzafiato, tra sorpassi e ritiri, nelle strade dell’Eur. Al secondo posto si è piazzato Lucas di Grassi (Audi), al terzo Andrè Lotterer (Techeetah). A consegnare i premi, tra gli altri, il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani e la sindaca di Roma Virginia Raggi. Festa sul podio tra tradizionali brindisi, lancio di palloncini colorati e di grossi coriandoli bianchi, rossi e verdi. 

Formula E: nel 2019 bis all’Eur. Raggi,scatto d’orgoglio

(di Paola Lo Mele)
Si terrà di nuovo all’Eur l’edizione 2019 della Formula E nella Capitale. A svelarlo sono gli organizzatori dell’evento all’indomani della gara delle monoposto elettriche che hanno sfrecciato all’ombra del Colosseo Quadrato. Nel quartiere romano che ha ospitato la competizione automobilistica, intanto, sono partite le operazioni per smontare il circuito e già da domani mattina via Cristoforo Colombo sarà interamente percorribile. “Ce l’abbiamo fatta – esulta la sindaca Virginia Raggi -. Siamo entusiasti del successo clamoroso del primo E-Prix d’Italia che ha visto Roma e l’Italia al centro del mondo con oltre 30 mila presenze”.

Solo ieri l’ad Alejandro Agag aveva annunciato il ritorno della Formula E nella Città Eterna per i prossimi 5 anni. E se per il 2019 “è già confermato l’Eur”, dal 2020 in poi, invece, il sito dove far correre i bolidi silenziosi è ancora da definire. “I bolidi elettrici sfrecciando per le architetture dell’Eur hanno stregato tutti, portando all’attenzione globale quei concetti di innovazione e sostenibilità che sono punto di forza e premessa per un futuro ‘spettacolare’ rispettoso dell’ambiente”, sostiene Raggi. Che allarga il suo discorso a livello politico e nazionale quando dice: “Roma e l’Italia hanno bisogno di questo scatto di orgoglio, andiamo avanti cosi insieme, pronti per nuove sfide”.*

Molto soddisfatto anche un altro dei protagonisti dell’ iniziativa, l’assessore allo Sport Daniele Frongia che ricorda i prossimi appuntamenti in calendario in città: “Noi stiamo portando a Roma numerosi eventi di grande rilievo, non solo la Formula E. A breve ci sarà il ritorno del Giro d’Italia a Roma, poi un grande evento di Paddle, il Grand Prix di Taekwondo, sport da combattimento tra i più praticati al mondo, gli Internazionali Tennis, un evento di ciclismo a ‘scatto fisso’. I ‘sì’ dell’amministrazione sono tanti.

Obiettivo ultimo: consolidare Roma come una delle capitali dello sport”. Ieri sera, sia lui, sia la sindaca Raggi hanno preso parte ad un Dinner Gala a Villa Miani organizzata da Formula E e dalla Fondazione Alberto Di Monaco, con il patrocinio di Bulgari. Un’occasione in cui la prima cittadina ha sfoggiato un abito blu di alta moda della Maison Renato Balestra. Confermando così, dopo aver indossato il vestito della maison Gattinoni in occasione della prima del Teatro dell’Opera, la sua attenzione per le maison dell’alta moda italiana. Gli interventi di smontaggio del circuito dell’Eur, cominciati subito, andranno avanti fino al 22 aprile, data entro cui – spiegano gli organizzatori della Formula E – verrà rimosso anche l’asfalto posato sui sampietrini.

In collaborazione con:

[ Fonte articolo: ANSA ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*