Tennis, Rotterdam: esordio vincente per Federer, Seppi batte Zverev

0

Lo svizzero, a cui basta la semifinale per tornare in vetta alla classifica Atp, supera agevolmente il belga Bemelmans. L'altoatesino piega il tedesco numero 4 del mondo

ROTTERDAM – Debutto senza problemi per Roger Federer nell'ABN AMRO World Tennis Tournament", torneo Atp 500 con un montepremi pari 1.862.925 euro in corso sul veloce indoor di Rotterdam, in Olanda. Lo svizzero, numero 2 del ranking mondiale e prima testa di serie del seeding, ha travolto per 6-1 6-2 il belga Ruben Bemelmans, numero 116 Atp, proveniente dalle qualificazioni.

Buona la prima dunque per l'elvetico, in gara in Olanda con l'obiettivo di tornare in cima alla classifica internazionale. King Roger, attualmente distante da Rafa Nadal 155 punti, per passare al comando del ranking Atp dovrà raggiungere le semifinali. Negli ottavi affronterà il tedesco Kohlschreiber; in caso di vittoria sfiderà ai quarti di finale il vincente del derby olandese fra Haase e Griekspoor (che al primo turno ha sconfitto a sorpresa Stan Wawrinka).

Vola ai quarti Andreas Seppi. Il 33enne di Caldaro, numero 81 Atp, ripescato come lucky loser, dopo aver superato in tre set all'esordio il portoghese Joao Sousa, numero 68 del ranking mondiale, si è qualificato per i quarti battendo per 6-4, 6-3 il 20enne tedesco Alexander Zverev, appena risalito al numero 4 della classifica Atp e terza testa di serie del torneo.

RISULTATI
Secondo turno: Andreas Seppi (ITA) b. Alexander Zverev (GER/N.3) 6-4, 6-3; Tomas Berdych (CZE/N.6) b. Viktor TroickiOAS_RICH(‘Bottom’); (SRB) 6-1, 6-2; David Goffin (BEL/N.4) b. Feliciano López (ESP) 6-1, 6-3
Primo turno: Roger Federer (SVI/N.1) b. Ruben Bemelmans (BEL) 6-1, 6-2; Robin Haase (NED) b. Thiemo de Bakker (NED) 6-2, 6-2; Pierre-Hugues Herbert (FRA) b. Richard Gasquet (FRA) 3-1 (ritiro); Andrey Rublev (RUS) b. Lucas Pouille (FRA/N.7) 7-5, 6-4; Damir Dzumhur (BIH) b. Marius Copil (ROM) 6-4, 6-4; Grigor Dimitrov (BUL/N.2) b. Yuichi Sugita (JPN) 6-4, 7-6 (7/5

 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*