La società di bike sharing Gobee si ritirerà dall’Italia e dall’Europa, per i troppi atti vandalici contro le sue bici

0

//pagina – mobile if (document.documentElement.clientWidth<780) (function(scripts,src){for(src in scripts)document.writeln('’)})([‘http://www.ilpost.it/wp-content/themes/ilpost/js/s24.box.js?5.162’]);

La società di bike sharing Gobee ha annunciato ai suoi utenti che si ritirerà dall’Italia e dall’Europa, perché in questi mesi le sue biciclette hanno subìto troppi danni. Gobee è stata fondata a Hong Kong nel 2017 e fornisce un servizio di bike sharing free floating: le sue bici, in pratica, possono essere lasciate ovunque. In Europa era attiva in Francia, Belgio e Italia (ma solo a Roma, Firenze e Torino). In una email inviata ai propri utenti ha spiegato che «mediamente, il 60 per cento della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione. […] Per questi motivi non c’è stata nessun’altra opzione se non procedere al termine del servizio a livello nazionale e continentale». Gobee ha anche fatto sapere di aver già rimborsato i 15 euro chiesti a ciascun utente al momento dell’iscrizione.

(GEOFFROY VAN DER HASSELT/AFP/Getty Images)

[ Fonte articolo: ilpost ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*