Australian Open: Djokovic e Zverev sul cammino di Federer, sei italiani al via

0

Il sorteggio del tabellone del primo Slam stagionale pone il rientrante serbo, oltre a Zverev, Del Potro e Goffin, dalla parte dello svizzero campione in carica, meno pericoli sulla strada di Nadal. Azzurri: subito Fabbiano-Zverev e Lorenzi-Dzumhur. Fognini pesca Zeballos. Tra le donne Schiavone-Ostapenko è derby tra regine di Parigi, una qualificata per la Giorgi, in alto con tante attese protagoniste

MELBOURNE – Grigor Dimitrov, numero 3 del ranking mondiale, nella parte alta del tabellone con Rafa Nadal, numero 1 del mondo, Alexander Zverev (n.4 Atp) in quella inferiore che vede come protagonista più atteso il campione in carica Roger Federer, ma dove è finita anche la mina vagante Novak Djokovic, sei volte vincitore a Melbourne. Questo l'esito del sorteggio del tabellone maschile degli Australian Open, prima prova stagionale dello Slam al via lunedì 15 sui campi in cemento di Melbourne Park, con in gara – in attesa della conclusione delle qualificazioni quattro azzurri in campo maschile e due italiane in quello femminile.

TABELLONE: DIMITROV IN ALTO CON NADAL, TANTI PERICOLI PER FEDERER – Lo spagnolo Rafa Nadal, finalista dodici mesi fa prima di trionfare poi al Roland Garros e US Open, debutterà contro il 37enne dominicano Victor Estrella Burgos, numero 87 Atp. Ai quarti, salvo colpi di scena, potrebbe vedersela con il croato Marin Cilic, numero 6 del ranking mondiale. Il bulgaro Dimitrov esordirà contro un qualificato, quindi nei quarti potrebbe affrontare uno tra lo statunitense Jack Sock, numero 8 Atp, e il sudafricano Kevin Anderson, numero 11 del mondo e del tabellone. Novak Djokovic, sei volte vincitore degli Australian Open, torna a giocare tornei ufficiali da numero 14 del seeding e dopo sei mesi di stop per l'infortunio al gomito destro: al debutto dovrà vedersela con lo statunitense Donald Young, numero 63 Atp, in caso di vittoria probabile sfida con il francese Gael Monfils, remake della semifinale a Flushing Meadows 2016. Roger Federer, campione in carica e numero 2 del mondo, esordirà con lo sloveno Aljaz Bedene, numero 51 Atp. Negli ottavi il 36enne fuoriclasse di Basilea potrebbe sfidare o lo statunitense Sam Querrey, numero 13 del ranking e del torneo, o il canadese Milos Raonic, numero 23 Atp e 22 del tabellone, con potenziale incrocio pericoloso nei quarti con uno fra il belga David Goffin, numero 7 della classifica mondiale, e l'argentino Juan Martin Del Potro, ora numero 12 Atp ma da lunedì di nuovo in top ten.

4 AZZURRI: SUBITO FABBIANO-ZVEREV, FOGNINI PESCA ZEBALLOS – Quanto agli azzurri, senza ombra di dubbio l'esordio più complicato è quello che il sorteggio ha riservato a Thomas Fabbiano, numero 73 Atp, alla seconda partecipazione al Major australiano dopo aver superato le qualificazioni nella passata edizione: il 28enne pugliese di San Giorgio Jonico è stato abbinato subito al tedesco Alexander Zverev, numero 4 del mondo e del tabellone, leader dei Next Gen, sfida inedita fin qui nel circuito. La dea bendata ha riservato una testa di serie anche per Paolo Lorenzi, numero 45 del ranking mondiale, opposto al bosniaco Damir Dzumhur, numero 30 Atp e 28 del seeding. L'argentino Horacio Zeballos, numero 66 Atp, è l'avversario d'esordio per Fabio Fognini, numero 27 del ranking mondiale e 25esima testa di serie: il 30enne di Arma di Taggia (gli ottavi nel 2014 il suo miglior risultato nel major Aussie, a cui partecipa per l'undicesima volta, con lo storico successo in doppio nell'edizione 2015 come perla) si è aggiudicato i due precedenti con il 32enne mancino di Buenos Aires. Per Andreas Seppi infine, numero 87 Atp, che disputa per la tredicesima volta il primo Slam dell'anno dove ha raggiunto in tre occasioni gli ottavi (2013, 2015 e lo scorso anno, fermato da Stan Wawrinka dopo aver rimontato due set e annullato un match point a Nick Kyrgios al 2° turno), il primo ostacolo è rappresentato dal francese Corentin Moutet, numero 155 del ranking mondiale, in gara con una wild card.

DONNE: TANTE BIG E CAMILA GIORGI NELLA PARTE ALTA – Passando alla gara femminile, la parte alta del draw è piena di attese protagoniste. La numero 1 del mondo, la rumena Simona Halep, debutterà contro la 17enne australiana Destanee Aiava, numero 153 Wta, ma promessa del tennis locale. Al secondo turno potrebbe trovare la canadese Eugenie Bouchard, al terzo Petra Kvitova, una delle tante vittime illustri questa settimana di Camila Giorgi, in semifinale al torneo di Sydney. L'azzurra, anche lei nella parte alta del tabellone, a Melbourne affronterà al primo turno una giocatrice proveniente dalle qualificazioni, con eventuale secondo turno contro la vincente del match tra l'australiana Ashlegh Barty, numero 19 Wta e 18esima favorita del seeding, e l'emergente bielorussa Aryna Sabalenka, numero 69 Wta. Anche Garbine Muguruza (le cui condizioni sono da verificare dopo gli ultimi ritiri), Karolina Pliskova, Angelique Kerber, e Maria Sharapova sono state sorteggiate nella parte alta del tabellone. Esordio insidioso per la tedesca, ex numero 1 del mondo, che contenderà un posto in finale a Sydney a Camila Giorgi. La Kerber è attesa dal derby con Anna-Lena Friedsam, mentre la Sharapova dovrebbe affrontare al secondo turno Anastasija Sevastova.

SCHIAVONE-OSTAPENKO, E' SFIDA FRA REGINE DEL ROLAND GARROS – Nella parte bassa del tabellone, primo turno insidioso per Venus Williams, quinta testa di serie, che ha pescato la svizzera Belinda Bencic. La numero 2 del seeding, Caroline Wozniacki, debutterà con la romena Mihaela Buzarnescu, mentre dovrà fare i conti con Francesca SchiavoneOAS_RICH(‘Bottom’); la lettone Jelena Ostapenko, 20 anni, numero 7 Wta e settima testa di serie. Dunque un testa a testa fra due vincitrici del Roland Garros: per la 37enne milanese. numero 96 del ranking mondiale, si tratta della 69esima partecipazione ad un Major e giocherà a Melbourne per la 17esima volta. Una qualificata è invece l'avversaria iniziale per la numero 4 del tabellone, l'ucraina Elina Svitolina, reduce dal titolo conquistato la settimana scorsa a Brisbane.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*