Ami la neve? La Nasa ha una missione per te

0

La Nasa, l’agenzia spaziale americana, vuole che tu ti diriga verso le montagne con uno smartphone e un metro. E se è per il bene della scienza, come si può dire di no?   

 

Il Community Snow Observations della Nasa sta reclutando «citizen scientist» su sci, racchette da neve e motoslitte per misurare la profondità della neve in località remote nel nord-ovest del Pacifico e in Alaska. Una missione importante ma alla portata di tutti, visto che tutte le misurazioni saranno incorporate in modelli computerizzati che calcolano la quantità di acqua che finirà nei fiumi e nei bacini idrici della regione nella prossima stagione. 

 

NOEPEN

 

Insomma, un modo per unire l’utile al dilettevole, e fornire importanti dati di valenza scientifica. «Il nostro modello iniziale mostra che le misurazioni effettuate dai cittadini stanno straordinariamente migliorando le nostre simulazioni», ha detto David Hill, professore di ingegneria civile dell’Oregon State University, che sta collaborando con i ricercatori dell’Alaska e dell’Università di Washington. 

 

«Il potere della scienza di comunità è che tutti noi insieme possiamo fare molte più misurazioni di qualsiasi gruppo scientifico. Solo così possiamo coprire più terreno e abbiamo bisogno del tuo aiuto». E per farlo è stata creata l’app Mountain Hub da cui è possibile effettuare le misurazioni e inviare i dati agli scienziati, quelli veri

 

NOEPEN

 

Il progetto della Nasa non si ferma agli Stati Uniti ma promuove la misurazione della neve anche in Europa e in Canada. Normalmente vengono utilizzate delle stazioni di telemetria, ma «sono costose da installare e da mantenere, quindi non ce ne sono molte». Ecco perché ora si punta a coinvolgere nel progetto tutti gli amanti della neve in vacanza, che «per aiutarci hanno bisogno di semplici strumenti: una sonda e il proprio smartphone». 

 

A fare il resto ci pensa l’app, registrando geolocalizzazione, condizioni climatiche, orari e misure. E i dati raccolti lo scorso inverno sono stati così preziosi da aver promosso ora il lancio di una campagna di reclutamento su vasta scala, dando a tutti la possibilità di trasformarsi in «scienziati della domenica». 

 

NOEPEN

 

LEGGI ANCHE  

 

In Antartide c’è una piramide di roccia così perfetta da sembrare aliena  

 

Il meraviglioso spettacolo dell’aurora boreale, visto da un igloo in vetro in Finlandia  

 

In Olanda sulla prima pista ciclabile al mondo fatta con la carta igienica riciclata  

 

Il cuore del Mar Morto, come non si era mai visto prima d’ora  

 

[ Fonte articolo: La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*