Basket, Nba: stop per San Antonio e Oklahoma City, ancora un ko per Belinelli

0

Gli Spurs beffati (111-110) a Portland nonostante 30 punti e 14 rimbalzi di Aldridge e i 26 del 40enne Ginobili, non basta la 14esima 'tripla doppia' stagionale di Westbrook ai Thunder, sconfitti 114-100 a Phoenix. Hawks (solo 4 punti per il bolognese) dominati dai Lakers, che interrompono una striscia negativa di 9 gare

NEW YORK – Domenica amara nella regular season Nba per San Antonio e Oklahoma City, due delle corazzate della Western Conference, entrambe costrette a mordere il freno nei rispettivi impegni esterni. Gli Spurs (27-14 il bilancio fin qui, terza piazza), senza gli infortunati Tony Parker e Kawhi Leonard, sono stati beffati (111-110) a Portland. E’ CJ McCollum (25 punti) a 5″9 dalla sirena a regalare la 21esima vittoria in 39 gare ai Trail Blazers (7° posto a Ovest), al team texano non sono bastati l’ex Aldridge, che chiude con 30 punti e 14 rimbalzi, e l’eterno Ginobili, a referto con 26 punti, comprese sei triple, pur partendo dalla panchina, secondo match consecutivo oltre quota 20, qualcosa di inedito per un 40enne in Nba.
NON BASTA WESTBROOK: STOP THUNDER A PHOENIX, SI RIALZA NY – Non è sufficiente invece la 14esima ‘tripla doppia’ della stagione (26 punti, 11 assist e 10 rimbalzi) di Russell Westbrook ai Thunder (22-18, quinto posto) per evitare la battuta d’arresto a Phoenix: Booker (26 punti), Bender (20 punti di cui 17 nel secondo tempo) e Jackson (17 punti e 10 rimbalzi, prima ‘doppia doppia’ in carriera) permettono ai Suns (16-26, 11esima posizione) di spuntarla per 114-100. Successo sul filo di lana per Miami (22-17, quinto posto a Est) su Utah (16-24, 10° posto a Ovest): 103-102 grazie al tiro di Josh Richardson quando mancavano 5″1 alla sirena.  Torna a vincere dopo tre partite New York, che espugna il parquet di Dallas per 100-96 con 29 punti di Porzingis e il canestro della vittoria firmato da Jack a 31″2 dalla fine. Un’affermazione che consente ai Knicks (19-10, decimo posto nella Western Conference) di restare in corsa per i play-off.
DOPO 9 KO LAKERS BATTONO ATLANTA, 4 PUNTI BELINELLI – Rialzano la testa anche i Los Angeles Lakers, che interrompono una striscia negativa di nove gare e si impongono per 132-113 su Atlanta nel testa a testa fra i fanalini di codaOAS_RICH(‘Bottom’); delle due Conference. Le palle recuperate (13) fruttano 26 punti ai gialloviola (12-27, raggiunta Memphis e avvicinata Dallas) , dove brillano Ingram (20 punti e 7 assist), Ball (13 punti, 10 assist e 6 rimbalzi) e Randle (15 punti e 9 rimbalzi). Fra gli Hawks (10-29) si salva Schroeder (27 punti) allo Staples Center, male invece Marco Belinelli: 4 punti (0/4 da due, 1/3 da tre, 1/1 ai liberi), due assist, una palla recuperata e una persa lo score della guardia bolognese in 17 minuti.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*