Napoli-Atalanta 1-2: impresa dei nerazzurri, è semifinale

0

Successo bergamasco meritato che matura nel secondo tempo grazie ai gol di Castagne e del Papu Gomez. Inutile e tardiva la rete nel finale di Mertens. Adesso gli orobici affronteranno la vincente del derby Juventus-Torino

NAPOLI – L'Atalanta va in semifinale di Coppa Italia dove incontrerà la vincente del derby Juventus-Torino in programma domani. I ragazzi di Gasperini, già assoluti protagonisti in Europa League, fanno l'ennesima impresa e battono 2-1 al San Paolo la capolista del campionato, il Napoli, nei quarti di finale di Tim Cup. Un successo bergamasco meritato che matura nel secondo tempo grazie ai gol di Castagne e del Papu Gomez. Inutile e tardiva la rete nel finale di Mertens.

IL NAPOLI CI PROVA – 4-3-3 per Sarri che fa turn over inserendo accanto a Callejon, Ounas e Zielinski nel tridente d'attacco. In mezzo al campo Rog, Diawara e Hamsik. In porta c'è Sepe, Hysaj e Mario Rui esterni con Chiriches e Koulibaly centrali di difesa. 3-4-1-2 per Gasperini che in attacco accanto a Gomez sceglie Cornelius con Cristante a supporto. In mezzo al campo De Roon e Freuler con Castagne e Gosens esterni. In difesa Toloi, Caldara e Palomino. Gli azzurri partono bene e al 6' Diawara lancia Callejon che conclude con un gran diagonale, ma Berisha tocca in angolo. Poco dopo ci prova Rog ma Caldara lo ferma in corner. Al 18' ancora Callejon ben servito da Hamsik, ma la mira non c'è. Poi diventa protagonista Ounes che in scivolata prima conclude alto, quindi tenta una spettacolare rovesciata, senza fortuna.

L'ATALANTA NON STA A GUARDARE – L'Atalanta però non sta a guardare, alza il pressing e dà fastidio al centrocampo e alla difesa campana. Gosens cerca Cristante in area ma il numero 4 non controlla. Alla mezz'ora ancora Napoli: palla di Ounas per Zielinski che sul secondo palo devia ma Berisha salva in due tempi. Gli ospiti terminano il primo tempo in avanti con due colpi di testa, uno di Gomez e uno di Cornelius, entrambi fuori misura. Quindi una occasione ancora per il danese che però conclude sull'esterno della rete.

CASTAGNE E GOMEZ DA KO – Il secondo tempo vede protagonista una sola squadra: l'Atalanta. Sì, perché il Napoli praticamente non tira più in porta. E dopo 5' i campani vanno sotto: cross di Gomez dalla sinistra, Cornelius conclude ma viene murato, non così Castagne che insacca sotto gli incroci con il destro. Sarri corre ai ripari e manda in campo Mertens e Insigne al posto di Callejon e Hamsik. Ma il tema del match non cambia: il Napoli non si rende mai pericoloso e l'Atalanta fa un ottima gestione del possesso-palla, senza alcun timore. Al 22' ci prova Cornelius ma Sepe c'è. Al 26' il Napoli chiede un rigore per un presunto tocco di mano di Toloi, ma Giacomelli fa proseguire. Sarri si gioca anche la carta Allan al posto di Ounas, mentre Gasperini fa entrare Ilicic al posto di Cristante. E al 36' i bergamaschi raddoppiano: Gomez attacca Chiriches che scivola, il Papu penetra in area e insacca col destro sul primo palo.

MERTENS, TROPPO TARDI – Al 39' Mertens riapre i conti tornando al gol dopo oltre due mesi: traversone in area di Insigne e colpo di testa vincente del belga. Il San Paolo torna a sperare ma in realtà l'Atalanta non rischia più niente e anzi reclama a sua volta un rigore per un tocco di mano di Chiriches. Sono tre i minuti di recupero decretati da Giacomelli e l'Atalanta, già protagonista in Europa League, si regala una storica semifinale nella Coppa nazionale.

Napoli-Atalanta 1-2 (0-0)
Napoli (4-3-3): Sepe, Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Mario Rui, Rog, Diawara, Hamsik (9′ st Insigne), Ounas (26′ st Allan), Callejon (9′ st Mertens), Zielinski (1 Rafael, 25 Reina, 11 Maggio, 33 Albiol, 19 Maksimovic, 13 Scarf, 8 Jorginho, 62 Tonelli, 18 Leandrinho). All. Sarri
Atalanta (3-4-1-2): Berisha, Toloi, Caldara, Palomino, Castagne, De Roon, Freurel, Gosens, Cristante (29′ st Ilicic), Cornelius (37′ st Petagna), Gomez (44′ st Haas). (31 Rossi, 91 Gollini, 5 Masiello, 7 Orsolini, 20OAS_RICH(‘Bottom’); Vido, 28 Mancini, 33 Hateboer, 37 Spinazzola, 88 Joao Schmidt). All.: Gasperini
Arbitro: Giacomelli di Trieste
Reti: nel st 5′ Castagne, 36′ Gomez, 38′ Mertens
Ammoniti: Freuler, Koulibaly, Rog e Caldara per gioco falloso
Angoli: 3 a 9 per l'Atalanta
Recupero: 0′ e 4′
Var: 0.
Spettatori: 28.000 circa.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*