Serie C: per il Livorno obiettivo riscatto, Padova tenta la fuga e il Lecce riposa

0

La 17ª giornata vede i labronici, in vetta al girone A, ricevere l’Arzachena mentre il Pisa secondo è di scena a Pontedera. Nel gruppo B la capolista veneta disputa lunedì il posticipo con la Fermana, mentre nel C i salentini guardano con interesse al derby siciliano Trapani-Catania che oppone le due loro inseguitrici

ROMA  – Inizia il mese di dicembre e per il campionato di Serie C scatta dunque la rotazione trimestrale tra i gironi per chi scenderà in campo il sabato: da questa settimana tocca allora al gruppo B, con la sola eccezione della capolista Padova impegnata lunedì sera nel posticipo televisivo con la Fermana che chiuderà il 17esimo turno dopo che domenica scendono in campo i gironi A e C. In settimana a ridisegnare un po' le classifiche sono arrivate, fra l'altro, le penalizzazioni del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – che ha sanzionato cinque società per violazioni Covisoc: Akragas 3 punti; Arezzo 2 punti; Santarcangelo, Fidelis Andria e Matera (in precedenza già penalizzato di un punto) 1 punto. La giornata si apre subito alla grande, con un anticipo assai gustoso per gli appassionati, per tanti motivi, quale il derby siciliano Trapani-Catania, che vale molto anche nella corsa promozione del girone C, considerando pure il fatto che la capolista Lecce osserva il turno di riposo.
 
LIVORNO INSEGUE IL RILANCIO, PER IL PISA DERBY A PONTEDERA – Obiettivo rilancio per il Livorno, primo della classe nel girone A, dopo aver perso la propria imbattibilità nel derby di Pisa. I labronici di Sottil  ricevono l'Arzachena che da matricola sta ben comportandosi in questa avventura tra i professionisti. E' ancora una sfida regionale ad attendere i nerazzurri, ora secondi in graduatoria e impegnati in casa del Pontedera, reduce dai quattro schiaffi presi dalla Carrarese, a sua volta impegnata in un altro testa a testa nel Granducato con la Pistoiese. E in tema di sfide tutte toscane il calendario propone anche Arezzo-Prato con i padroni di casa intenzionati a riagganciare il treno playoff, mentre i lanieri hanno bisogno di punti per risalire la china e uscire dalle secche della bassa classifica.
 
SIENA A CUNEO DOVE DEBUTTA IN PANCHINA CARIDI, STRACITTADINA A PIACENZA – In trasferta la Robur Siena, terza forza del torneo, che sale a Cuneo dove in settimana con la squadra quartultima (i piemontesi hanno vinto una sola delle ultime undici partite) è stato esonerato il tecnico Massimo Gardano: in panchina andrà il tecnico in seconda Caridi. Ad osservare un turno di riposo è la Viterbese, quarta in classifica, a cui sperano di avvicinarsi Olbia e Lucchese chiamate a un confronto diretto in chiave playoff, con entrambe reduci da una sconfitta. In una domenica all'insegna dei derby spicca quello cittadino tra Pro Piacenza e Piacenza, ma anche quello lombardo fra una Giana Erminio in grande spolvero (tre vittorie in quattro partite) e il Monza, match che potrebbe spingere verso i piani alti.
 
ALESSANDRIA, E' SPAREGGIO SALVEZZA COL GAVORRANO – Sembra strano, ma ha i contorni dello spareggio salvezza la sfida in programma al 'Moccagatta' fra Alessandria e Gavorrano: i grigi, tra i grandi favoriti della vigilia e invece in zona play-out, ora guidati da Michele Marcolini (amaro ko per 3-2 all'esordio a Piacenza), sono chiamati a invertire la tendenza se non vogliono veder aggravarsi ulteriormente la loro delicata situazione, con il terzultimo posto con sole due lunghezze di margine proprio rispetto ai toscani fanalino di coda.
Girone A, 17/a giornata (domenica 3 dicembre): Alessandria-Gavorrano, Arezzo-Prato, Cuneo-Robur Siena, Giana Erminio-Monza, Livorno-Arzachena, Olbia-Lucchese, Pistoiese-Carrarese, Pontedera-Pisa, Pro Piacenza-Piacenza. Riposa: Viterbese.
Classifica: Livorno 36 punti; Pisa 31; Robur Siena 30; Viterbese 27; Lucchese, Carrarese e Olbia 23; Arzachena, Monza e Piacenza 21; Giana Erminio e Pistoiese 20; Arezzo (-2) 17; Pontedera 16; Pro Piacenza 14; Cuneo 13; Alessandria 12; Prato 11; Gavorrano 10.
 
PADOVA IN POSTICIPO CON FERMANA, RENATE RICEVE SANTARCANGELO – Girone B in campo – come si diceva – sabato, con la sola eccezione della capolista Padova, impegnata invece lunedì sera contro la Fermana: la squadra di Piepaolo Bisoli è reduce da quattro successi consecutivi e nel mese di novembre ha portato a casa 13 punti dei 15 a disposizione portando a 6 lunghezze il vantaggio sulla seconda. Un chiaro avvertimento per tutti gli avversari che intendono contendere ai biancoscudati la promozione diretta. Il Renate, principale inseguitore, dopo lo stop a Ravenna riceve in Brianza la visita del Santarcangelo.
 
SAMB SFIDA PORDENONE EROE IN COPPA ITALIA, TRASFERTE ALBINOLEFFE E TRIESTINA – Il Pordenone, tornato alla vittoria dopo tre battute d'arresto e protagonista della bella impresa in Coppa Italia a Cagliari (negli ottavi i "ramarri" sfideranno l'Inter a San Siro), è ospite della Sambenedettese di Eziolino Capuano che sta viaggiando a ritmo spedito scalando posizioni. L'Albinoleffe, chiamato a dimenticare lo stop subito in casa dalla capolista, gioca al "Mapei Stadium" contro la Reggiana, mentre il Feralpisalò, quinta forza del gruppo, si misura con il Sudtirol per capire quale delle due può aspirare ai playoff. In tema di ambizioni la Triestina di Sannino valuta le proprie sul terreno del Fano, ultimo in graduatoria. Qualcosa di analogo per il Bassano, che dopo lo scivolone interno con la Reggiana è atteso dal Gubbio, bisognoso di punti per allontanarsi dalla zona calda.
 
IL VICENZA TARGATO ZANINI CERCA I PRIMI PUNTI – Al Vicenza non è servito neppure il cambio di allenatore e Nicola Zanini, subentrato ad Alberto Colombo, cerca i primi punti contro il Ravenna.
Girone B, 17/a giornata (sabato 2 dicembre): Fano-Triestina, Feralpisalò-Sudtirol, Gubbio-Bassano, Reggiana-Albinoleffe, Renate-Santarcangelo, Sambenedettese-Pordenone, Vicenza-Ravenna, Padova-Fermana (lunedì ore 20.45). Riposano: Mestre e Teramo.
Classifica: Padova 32 punti; Renate 26; Albinoleffe e Pordenone 24; Feralpisalò 23; Mestre, Sambenedettese e Triestina 21; Südtirol 20; Bassano e Reggiana 19; Fermana 18; Vicenza 16; Gubbio e Teramo 15;  Ravenna 13; Santarcangelo (-1) 9; Fano 6. Modena escluso dal campionato
 
LECCE  A RIPOSO, TRAPANI-CATANIA E' DERBY CHE VALE MOLTO – Nel girone C occhi puntati sul "Provinciale", teatro venerdì sera di un Trapani-Catania che promette di essere una festa del calcio siciliano, anche perché tra le due tifoserie c'è un forte gemellaggio. Un match di una certa importanza tra due squadre che hanno tutte le carte in regola per essere protagoniste fino alla fine. Cinque le vittorie consecutive ottenute dagli etnei di Lucarelli, lanciati all'inseguimento della vetta, ma i granata di Calori (2 vittorie di fila) hanno dimostrato grande solidità e in caso di successo aggancerebbero proprio i cugini. A questa partita guarda con particolare attenzione la capolista Lecce, che ha sì tre punti di vantaggio sul Catania ma che deve osservare il turno di riposo dopo ben tredici risultati utili consecutivi.
 
SIRACUSA A BISCEGLIE, LA CALABRIA FREME PER RENDE-COSENZA – Domenica si gioca il resto del programma con il Siracusa, quarta forza del girone, impegnato in trasferta a Bisceglie che in questo momento occupa l'ultima posizione utile per i play-off. E sarà derby anche in Calabria con Rende-Cosenza, dove l'undici di Trocini sta meglio dei rossoblù di Braglia, sonoramente fischiati la settimana scorsa. E' testa a testa fra le due seste in classifica, Virtus Francavilla e Monopoli, entrambe reduci da una battuta d'arresto, mentre il Catanzaro dopo l'affermazione nel recupero infrasettimanale con la Sicula Leonzio proverà a spiccare un altro salto in avanti, Racing Fondi permettendo, visto che i laziali sono in crescita di rendimento da qualche settimana in qua. Matera-Fidelis Andria è match fra due club col dente avvelenato per la sanzioni ricevuta in settimana. Derby anche in Campania dove la Juve Stabia riceve una Casertana che fatica a trovare continuità.
 
REGGINA SUL CAMPO DEL FANALINO DI CODA AKRAGAS – Il fanalino di coda Akragas, arrivato a sette sconfitte consecutive e penalizzato di tre punti per violazioni Covisoc, è chiamato a tornare a muovere la classifica e ci proverà all'"Esseneto" contro la Reggina. Punti pesanti per la permanenza in categoria in palio anche fra Sicula Leonzio e Paganese.
Girone C, 17/a giornata (domenica 3 dicembre): Trapani-Catania (venerdi 1 ore 20.45), Akragas-Reggina,OAS_RICH(‘Bottom’); Bisceglie-Siracusa, Catanzaro-Racing Fondi, Juve Stabia-Casertana, Matera-Fidelis Andria, Rende-Cosenza, Sicula Leonzio-Paganese, Virtus Francavilla-Monopoli. Riposa: Lecce.
Classifica: Lecce 37 punti; Catania 34; Trapani 31; Siracusa 26; Rende 24; Monopoli e Virtus Francavilla 22; Catanzaro 21; Bisceglie, Juve Stabia e Matera(-2) 20; Reggina 18; Cosenza 16; Racing Fondi e Sicula Leonzio 15; Casertana 14; Fidelis Andria (-1) 12; Paganese 11; Akragas (-3) 6.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*