Serie C: Siena-Pisa e Trapani-Lecce, il 2017 si chiude con le sfide al vertice

0

Fra venerdì e sabato le gare della 21ª giornata, seconda di ritorno. Nel girone A per il Livorno testacoda con il Prato mentre bianconeri e nerazzurri si giocano il 2° posto, come Renate-Feralpisalò nel B, dove il Padova capolista rende visita al Fano. Nel gruppo C i siciliani provano a recuperare sui battistrada salentini, con il Catania opposto alla Casertana

ROMA – Saluta il 2017 sul campo anche la serie C, che a differenza del passato non si è fermata durante le festività natalizie e fra venerdì 29 e sabato 30 dicembre manda in scena la 21esima giornata, seconda di ritorno. Ad aprire l'ultimo turno di campionato dell'anno sono dunque le gare dell'intero girone B, a cui si aggiunge sempre venerdì anche il match clou del gruppo C fra Trapani e Lecce, con il resto del cartellone in calendario sabato, come pure le sfide del girone A.
 
TESTACODA LIVORNO-PRATO, SIENA-PISA VALE IL SECONDO POSTO – Nel girone A si continua a parlare uno stretto dialetto toscano al vertice. Il Livorno è leader incontrastato con la bellezza di 10 punti di vantaggio e un attacco super (43 gol): per i labronici di Sottil un classico testa-coda con il derby casalingo contro il Prato, ultimo in classifica. Sarà derby del Granducato anche tra le principali inseguitrici con l'atteso confronto fra Robur Siena seconda (deve recuperare il match di Piacenza) e Pisa terzo, a cui entrambe si presentano dopo un successo prenatalizio. In Toscana è anche in programma Pontedera-Lucchese con in palio punti importanti in prospettiva permanenza in categoria.
 
VITERBESE PER SALIRE ANCORA, GIANA DIFENDE LA QUINTA PIAZZA – Tra le mura amiche anche la Viterbese, quarta forza del torneo, che ospita l'Arzachena, matricola che sta ben comportandosi in questa avventura tra i professionisti. Trasferta ad Arezzo per la Giana Erminio che occupa la quinta posizione, mentre per le zone che contano sono in programma anche Monza-Pistoiese e Olbia-Gavorrano con i sardi a caccia di riscatto. C'era da scommetterci che prima o poi il potenziale dell'Alessandria sarebbe venuto fuori e sembra essere arrivato il momento, visto che i grigi hanno vinto le ultime quattro partite: l'undici di Marcolini è già in zona play-off ma questa settimana dovrà osservare un turno di riposo.
 
CUNEO E PRO PIACENZA A CACCIA DI PUNTI SALVEZZA – Proveranno a sfruttare al meglio l'impegno casalingo per risalire la china e uscire dalle secche, invece, Cuneo e Pro Piacenza, opposte rispettivamente a Piacenza e Carrarese, che a loro volta faranno di tutto per non essere risucchiate nella lotta per i playout.
Girone A, 21/a giornata (sabato 30 dicembre): Arezzo-Giana Erminio, Cuneo-Piacenza, Livorno-Prato, Monza-Pistoiese, Olbia-Gavorrano, Pontedera-Lucchese, Pro Piacenza-Carrarese, Robur Siena-Pisa, Viterbese-Arzachena. Riposa: Alessandria.
Classifica: Livorno 46 punti; Robur Siena* 36; Pisa 35; Viterbese 34; Giana Erminio 29; Monza e Olbia 27; Pistoiese 26; Carrarese 25; Alessandria, Arezzo (-2), Arzachena e Lucchese 24; Piacenza* 23; Pontedera e Pro Piacenza 21; Cuneo 17; Gavorrano 13; Prato 11. * = 1 partita in meno.
 
FANO SFIDA PADOVA, SCONTRO DIRETTO RENATE-FERALPISALO'   – Ad aprire il menù della terza serie, nell'ottica della rotazione dei gironi, sono venerdì gli incontri del girone B. In questo caso il calendario propone il "coda-testa" Fano-Padova, con la squadra di Brevi che nonostante l'ultimo posto ha vinto l'ultima partita giocata tra le mura amiche e i biancoscudati di Bisoli reduci dalla vittoria nello scontro diretto con il Renate che li ha portati a +7 dai principali avversari. Proprio l'undici di Cevoli è atteso da un nuovo big match, questa volta il testa a testa lombardo contro la Feralpisalò, che si trova appena un punto più indietro, così come la Sambenedettese di Eziolino Capuano, reduce dal turno di riposo e impegnata nel derby marchigiano con la Fermana.
 
REGGIANA-TRIESTINA E SUDTIROL-PORDENONE DA PLAYOFF – Si è interrotta a otto risultati utili la serie positiva della Reggiana, che vuole ritornare subito a far punti contro l'ostica Triestina di Sannino, intenzionata al sorpasso in caso di successo pieno. Analogamente l'Albinoleffe, che condivide la quinta posizione con gli emiliani, cerca conferme sul terreno del Mestre. La positiva avventura nella Coppa Italia dei "grandi" non fa bene alle squadre di serie C che dopo avere calcato palcoscenici importanti stentano a ricalarsi nel campionato di competenza; era accaduto lo scorso anno all'Alessandria e stavolta al Pordenone, che nel confronto diretto sul terreno del Sudtirol è chiamato a riscattare le ultime due sconfitte.
 
PUNTI TRANQUILLITA' IN RAVENNA-BASSANO E SANTARCANGELO-GUBBIO – Con Vicenza e Teramo ad osservare il turno di riposo, mettono in palio punti importanti nella zona calda della classifica i match che si disputano in terra romagnola, ovvero Ravenna-Bassano e Santarcangelo-Gubbio.
Girone B, 21/a giornata (venerdì 29 dicembre): Fano-Padova, Mestre-Albinoleffe, Ravenna-Bassano, Reggiana-Triestina, Renate-Feralpisalò, Sambenedettese-Fermana, Santarcangelo-Gubbio, Sudtirol-Pordenone. Riposano: Teramo e Vicenza.
Classifica: Padova 37 punti; Renate 30; Feralpisalò e Sambenedettese 29; Albinoleffe e Reggiana 26; Pordenone, Südtirol e Triestina 25; Fermana 23; Bassano e Gubbio 22; Mestre, Ravenna, Teramo e Vicenza 21; Santarcangelo (-1) 16; Fano 13. Modena escluso dal campionato
 
TRAPANI-LECCE L'INCONTRO DI CARTELLO, CATANIA RICEVE CASERTANA – Nel girone C la sfida più attesa si disputa 24 ore prima delle altre e quindi davvero tanti occhi sono puntati sul "Provinciale" di Trapani dove la squadra di Calori ospita la capolista Lecce: i granata, dopo il pari a Siracusa, attualmente sono distanti otto punti dalla vetta e non c'è dunque migliore occasione per provare ad accorciare le distanze sui salentini di Fabio Liverani, che fin qui però stanno esprimendo tutto il loro potenziale con una cavalcata di vertice. Diretta interessata al risultato di questo big match è ovviamente il Catania di Cristiano Lucarelli, indietro di soli tre punti e pronto ad approfittare di un eventuale primo passo falso dei giallorossi: gli etnei ospitano al "Massimino" la Casertana, impegnata invece ad evitare i playout.
 
ESAME ANDRIA PER IL SIRACUSA, IN CASA MATERA, RENDE E FRANCAVILLA – Dopo due derby consecutivi il Siracusa, quarto in classifica, torna a giocare fuori dalla Sicilia e sarà impegnato ad Andria, magari cercando di sfruttare l'ottimo score esterno contro un avversario che, al penultimo posto, ha bisogno di punti come il pane. Con la Juve Stabia a riposo, le altre tre formazioni che compongono il quartetto a quota 28 sono impegnate in casa, intenzionate a chiudere il 2017 con il sorriso: il Rende riceve l'Akragas fanalino di coda, il Matera di Auteri attende una Sicula Leonzio in piena bagarre playout e la Virtus Francavilla se la vede con il Bisceglie, distanziato di appena due lunghezze. L'altra formazione a 26 punti, il Cosenza di Braglia, capace di risollevarsi dopo una partenza stentata, insegue conferme anche in termini concreti sul terreno della Paganese, terzultima.
 
SCIENZA DEBUTTA ALLA GUIDA DEL MONOPOLI, DERBY CATANZARO-REGGINA – Un punto in otto partite è il magro bilancio del Monopoli che ha decisamente rovinato l'ottimo avvio di stagione, così a farne le spese in settimana è stato Massimiliano Tangorra, sollevato dall'incarico insieme al preparatore atletico: al suo posto Giuseppe Scienza che esordirà in casa contro il Racing Fondi. In Calabria è in programma il derby Catanzaro-Reggina, squadre che non stanno vivendo momenti brillanti, soprattutto gli amaranto, reduci da ben 4 sconfitte di fila che li hanno fatti precipitare al quartultimo posto.
Girone C, 21/a giornata (sabato 30 dicembre): Trapani-Lecce (venerdì 29 ore 18.30), Rende-Akragas,OAS_RICH(‘Bottom’); Virtus Francavilla-Bisceglie, Catania-Casertana, Paganese-Cosenza, Monopoli-Racing Fondi, Catanzaro-Reggina, Matera-Sicula Leonzio, Fidelis Andria-Siracusa. Riposa: Juve Stabia.
Classifica: Lecce 44 punti; Catania 41; Trapani 36; Siracusa 32; Juve Stabia, Matera(-2), Rende e Virtus Francavilla 28; Bisceglie e Cosenza 26; Catanzaro (-1) 24; Monopoli 23; Racing Fondi 21; Sicula Leonzio 19; Casertana e Reggina 18; Paganese 16; Fidelis Andria (-1) 15; Akragas (-3) 10.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*