Serie C: Pisa-Livorno è il match clou, esami di maturità per Padova e Lecce

0

La 16ª giornata (all’insegna del no alla violenza contro le donne) vede i labronici, al comando imbattuti nel girone A, sul terreno della seconda della classe. I biancoscudati difendono il primato nel gruppo B in trasferta sul campo dell’Albinoleffe, mentre nel C i salentini sono impegnati a Fondi con il Catania opposto al fanalino di coda Akragas

ROMA  – Un altro "weekend lungo" ricco di motivi d'interesse sportivi e caratterizzato anche dall'adesione alla Giornata internazionale contro la violenza alle donne (25 novembre), proclamata dall'Onu nel 1999, che si celebra in tutto il mondo. Nelle gare in programma da venerdì 24 a lunedì 27 novembre, infatti, i capitani delle squadre di Serie C faranno il loro ingresso in campo con un fiocco bianco all'altezza del cuore, un simbolo per dire no alla violenza. Lo stesso fiocco che campeggia all'ingresso della sede della Lega Pro a Firenze e che sarà il filo conduttore di diverse iniziative ed eventi in varie città, ribadendo l'impegno per il sociale. "La Lega Pro e i suoi club sono consapevoli del messaggio che il nostro calcio può lanciare – spiega Gabriele Gravina, presidente Lega Pro – ed è attiva con iniziative di sensibilizzazione negli stadi e in campo. Il pallone è "ambasciatore" di valori ed è capace di "fare squadra" e di unire quando si ribadisce il no alla violenza in ogni sua forma". Dunque, un valore aggiunto per la 16esima giornata di campionato, che si apre con ben tre anticipi venerdì, uno nel girone A e due nel B, prosegue sabato con il gruppo C, poi il ricco menù domenicale e la chiusura del cartellone con il posticipo di lunedì sera.
 
PISA-LIVORNO IL MATCH CLOU, IN ANTICIPO PIACENZA-ALESSANDRIA – Nel girone A si comincia dunque venerdì sera con Piacenza-Alessandria (ore 20.45), due squadre in difficoltà, a dire il vero inattesa, soprattutto per i piemontesi, tra i grandi favoriti della vigilia e invece finiti in zona play-out. Inevitabile lo scossone in panchina in settimana con l'esonero di Stellini sostituito da Michele Marcolino, mentre il ruolo di ds verrà invece ricoperto da Massimo Cerri. Invece al vertice sembra proprio non avere avversari il Livorno di Sottil, che dopo il successo in rimonta sull'Olbia ha allungato a +8 il proprio vantaggio sulle immediate inseguitrici. Nella fattispecie il Pisa, che ha scavalcato la Robur Siena vincendo lunedì sera il posticipo sul terreno della Pro Piacenza. E il calendario propone proprio lo scontro diretto fra le prime due della classe, con l'atteso derby domenica all'Arena Garibaldi in cui i nerazzurri hanno l'occasione di poter subito riaprire il discorso avvicinandosi ai labronici, fin qui imbattuti.
 
IN TOSCANA ALTRI DUE DERBY: SIENA-AREZZO E CARRARESE-PONTEDERA – Torna in campo dopo il turno di riposo la Robur Siena, chiamata anche in questo caso a un testa a testa del Granducato contro l'Arezzo. E il programma prevede pure un terzo match tutto toscano, quello fra Carrarese e Pontedera. Ha esordito nel migliore dei modi il neo tecnico della Viterbese Stefano Sottili, subentrato a Nofri: prossima tappa per i laziali, quarti in classifica, l'incontro casalingo con il Cuneo. Davanti al proprio pubblico anche la Lucchese, risalita in quinta posizione grazie a cinque risultati utili di fila: i rossoneri attendono la Giana Erminio, che si è allontanata dalla zona calda strapazzando il Prato. Proprio sul campo dei lanieri, fanalino di coda e con una difesa colabrodo che ha già subito ben 30 gol in 14 partite, è di scena l'Olbia, l'altra compagine che viaggia a braccetto con la Lucchese.
 
ARZACHENA-PISTOIESE CON VISTA SUI PLAYOFF – La Pistoiese cerca conferme in Sardegna, rendendo visita all'Arzachena che la precede di un punto, mentre è un delicato confronto diretto in chiave salvezza Gavorrano-Pro Piacenza.
Girone A, 16/a giornata (domenica 26): Arzachena-Pistoiese, Carrarese-Pontedera, Gavorrano-Pro Piacenza, Lucchese-Giana Erminio, Piacenza-Alessandria, Pisa-Livorno, Prato-Olbia, Robur Siena-Arezzo, Viterbese-Cuneo. Riposa: Monza.
Classifica: Livorno 36 punti; Pisa 28; Robur Siena 27; Viterbese 24; Lucchese e Olbia 23; Monza 21; Arzachena e Carrarese 20; Pistoiese e Arezzo 19; Piacenza 18; Giana Erminio 17; Pontedera 16; Cuneo 13; Alessandria 12; Pro Piacenza 11; Gavorrano 10; Prato 8.
 
A PORDENONE DEBUTTA ZANINI AL TIMONE DEL VICENZA – E' un turno spezzatino per il girone B, che si apre con due anticipi già venerdì. Nel pomeriggio si comincia con Mestre-Fano, mentre in serata alle 20.30 è la volta del Pordenone, che osservato il turno di riposo è chiamato a cancellare la serie negativa che lo ha visto sconfitto nelle ultime tre partite: avversario il Vicenza, che a sua volta dopo la sconfitta casalinga contro il Mestre ha cambiato allenatore esonerando Alberto Colombo e promuovendo, almeno per il momento, il tecnico della Berretti Nicola Zanini.
 
ALBINOLEFFE SFIDA PADOVA CAPOLISTA, RENATE A RAVENNA – La capolista Padova sarà impegnata sabato: dopo tre vittorie di fila i veneti di Bisoli sono di scena sul terreno di un altro avversario in salute, ovvero l'Albinoleffe che vanta lo stesso numero di vittorie consecutive e si è portato in terza posizione. Il Renate, secondo della classe, renderà visita domenica al Ravenna. Cerca riscatto la Triestina di Sannino impegnata contro il Gubbio, mentre la Reggiana, appena tornata al successo, va a Bassano, formazione che non ha trovato ancora la necessaria continuità.
 
TERAMO-SAMBENEDETTESE IL POSTICIPO TV – Il programma si concluderà poi lunedì con il posticipo Teramo-Sambenedettese (ore 20.45), paragonabile a un derby, a cui Eziolino Capuano arriva imbattuto nelle due giornate in cui è alla guida dei marchigiani dopo la nefasta esperienza al Modena.
Girone B, 16/a giornata (domenica 26): Mestre-Fano (venerdì 24), Pordenone-Vicenza (venerdì 24), Albinoleffe-Padova (sabato 25), Bassano-Reggiana,  Ravenna-Renate, Santarcangelo-Feralpisalò, Triestina-Gubbio, Teramo-Sambenedettese (lunedì ore 20.45). Riposano: Fermana e Sudtirol.
Classifica: Padova 29 punti; Renate 26; Albinoleffe 24; Pordenone e Sambenedettese 21; Feralpisalò, Mestre e Südtirol 20; Bassano 19; Fermana e Triestina 18; Reggiana e Vicenza 16; Gubbio e Teramo 15;  Ravenna e Santarcangelo 10; Fano 6. Modena escluso dal campionato
 
LECCE ALL'ESAME FONDI, CATANIA OSPITA AKRAGAS – E' previsto interamente al sabato il programma del girone C, che offre al momento l'interessante duello a distanza tra Lecce e Catania, con il Trapani però pronto a fare da terzo incomodo. I giallorossi guidati in panchina da Fabio Liverani, reduci da un tris di vittorie ("pazza" l'ultima sulla Reggina), sono ospiti del Racing Fondi, che si trova a ridosso della zona pericolo dopo aver risalito la china grazie a una serie di buoni risultati. Impegno sulla carta agevole per gli etnei di Cristiano Lucarelli, a caccia del quinto successo consecutivo al "Massimino" contro i cugini dell'Akragas, ormai in piena crisi, ultimi in classifica e sconfitti negli ultimi sei turni.
 
TRAPANI AD ANDRIA, SIRACUSA E MONOPOLI PER RILANCIARSI – In trasferta invece il Trapani che sfida la Fidelis Andria, affidata la settimana scorsa ad Aldo Papagni che si è presentato con un perentorio 5-1 ottenuto ad Agrigento, Torna in campo il Siracusa, che riceve il Catanzaro per dimostrare di non essere solo una buona squadra in formato trasferta, mentre il Rende che con i siciliani condivide la quarta poltrona rende visita alla Casertana, bisognosa di punti per trarsi d'impaccio da una posizione scomoda. Il Monopoli, che nelle ultime giornate ha perso un po' di smalto dopo la brillante partenza, prova a rilanciarsi ricevendo la Juve Stabia, mentre la Virtus Francavilla – l'altra squadra al sesto posto con i pugliesi – è attesa da un Matera fin qui al di sotto delle aspettative e quindi in cerca della scintilla che faccia da svolta.
 
REGGINA, OBIETTIVO SORPASSO COL BISCEGLIE – La Reggina vuol tornare a far punti e magari rifilare il sorpasso all'avversario di giornata, ovvero il Bisceglie. Analogamente sono già pesanti i punti in pali tra Cosenza e Sicula Leonzio.
Girone C, 16/a giornata (sabato 25): Casertana-Rende, Catania-Akragas, Cosenza-Sicula Leonzio, FidelisOAS_RICH(‘Bottom’); Andria-Trapani, Matera-Virtus Francavilla, Monopoli-Juve Stabia, Racing Fondi-Lecce, Reggina-Bisceglie, Siracusa-Catanzaro. Riposa: Paganese.
Classifica: Lecce 36 punti; Catania 31; Trapani 28; Rende e Siracusa 23; Monopoli e Virtus Francavilla 22; Bisceglie 19; Catanzaro* e Matera(-1) 18; Juve Stabia e Reggina 17; Cosenza 15; Racing Fondi e Sicula Leonzio* 14; Casertana e Fidelis Andria 13; Paganese 11; Akragas 9.  * = 1 partita in meno

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*