Serie C: il girone di ritorno si apre nel segno dei derby sotto l’albero   

0

Venerdì 22 e sabato 23 le gare della 20ª giornata abbinate alle “Pigotte Unicef dei calciatori”. Nel gruppo A per la capolista Livorno testacoda a Gavorrano e Lucchese-Robur Siena, nel girone B è subito big match al vertice Padova-Renate, mentre nel C il Lecce ospita la Virtus Francavilla, Catania di scena a Fondi e Siracusa-Trapani

ROMA  – Non si ferma sotto l'albero la serie C, che anzi nel turno pre-natalizio vede scattare il girone di ritorno. Una intensa due-giorni di sfide (venerdì 22 e sabato 23 dicembre) sui campi di tutta la Penisola, in occasione della quale la Lega Pro lancia le speciali "Pigotte Unicef dei calciatori", realizzate a mano da centinaia di volontari: queste speciali Pigotte – la bambola di pezza dell'Unicef – verranno date in adozione sia nei vari stadi  in cui si giocherà la partita sia durante iniziative promosse dalle diverse società in occasione delle Feste Natalizie a sostegno del progetto "Bambini Sperduti", in modo da aiutare tanti bimbi colpiti da conflitti, violenza, calamità o povertà alla ricerca di una vita migliore. Come vuole l'alternanza su base trimestrale, ad aprire il cartellone sono venerdì 22 le gare del girone B, con in aggiunta l'anticipo Akragas-Matera valido per il gruppo C, che manderà in scena gli altri incontri sabato insieme al girone A.
 
PER LIVORNO E SIENA DERBY ESTERNI CON GAVORRANO E LUCCHESE – Nel girone A la capolista Livorno (dopo il pari nel posticipo di lunedì sono 10 le lunghezze di vantaggio sulla Robur Siena, che deve recuperare il match di Piacenza) apre la fase discendente del suo cammino con il testa-coda sul campo del Gavorrano, penultimo. E' derby toscano anche per i bianconeri senesi, in settimana ko nel recupero a Cuneo, chiamati a  rendere visita alla Lucchese, che deve sgomitare un po' se vuole meritarsi un piazzamento play-off.
 
PISA RICEVE OLBIA RIVELAZIONE, VITERBESE A PRATO – Osservato il turno di riposo, torna in campo anche il Pisa, terza forza del torneo, che riceve l'ostica Olbia di Mereu, con la quinta posizione al giro di boa una delle rivelazioni di questa prima parte della stagione, che proprio domenica scorsa ha ritrovato il gusto del successo. La Viterbese è attesa dal fanalino di coda Prato, che ha perso le ultime tre partite.
 
ALESSANDRIA A CACCIA DEL POKER, PONTEDERA PERMETTENDO – Tre vittorie consecutive, invece, ha messo insieme l'Alessandria di Marcolini che sembra avere finalmente intrapreso la strada giusta e da cui ci si aspetta una bella rimonta nel girone di ritorno, a partire dal match casalingo con il Pontedera.
Girone A, 20/a giornata (sabato 23 dicembre): Alessandria-Pontedera, Arzachena-Arezzo, Carrarese-Cuneo, Gavorrano-Livorno, Giana Erminio-Pro Piacenza, Lucchese-Robur Siena, Piacenza-Monza, Pisa-Olbia, Prato-Viterbese. Riposa: Pistoiese.
Classifica: Livorno 43 punti; Robur Siena* 33; Pisa 32; Viterbese 31; Olbia 27; Giana Erminio e Pistoiese 26; Arezzo (-2), Carrarese, Lucchese e Monza 24; Piacenza* 23; Alessandria, Arzachena, Pontedera e Pro Piacenza 21; Cuneo 16; Gavorrano 13; Prato 11. * = 1 partita in meno.
 
SUBITO BIG MATCH PADOVA-RENATE E FERALPISALO'-REGGIANA – Parte subito con un big match il ritorno nel girone B. Il Padova capolista, che ha interrotto a Gubbio la serie positiva che durava da otto turni, ospita proprio quel Renate che lo segue a quattro lunghezze di distanza e che all'andata si era imposto con un secco 3-0. Riposa la Sambenedettese di Eziolino Capuano, terza in classifica nonostante tre pareggi di fila (ai box in questo fine settimana anche la Triestina di Sannino), mentre la Reggiana targata Eberini (6 vittorie da quando è in panchina) intende allungare il suo momento magico, giunto a  otto risultati utili e cinque affermazioni consecutive tra le mura amiche: l'esame di maturità è rappresentato dallo scontro diretto in casa della Feralpisalò, con cui gi emiliani condividono la quarta poltrona a quota 29.
 
PORDENONE E ALBINOLEFFE IN CASA PER RILANCIARSI – Una giornata in cui potrebbe rosicchiare punti anche il Pordenone, che riceve il Santarcangelo, fanalino di coda in compagnia del Fano, a sua volta impegnato a Bassano, reduce dal successo sulla Fermana. In zona play-off punti in palio preziosi in Albinoleffe-Sudtirol, mentre il Vicenza di Zanini scende a Gubbio, due squadre al momento in zona anonima della graduatoria: acque agitate in casa biancorossa per i mancati pagamenti e i giocatori che minacciano lo sciopero.
 
PUNTI SALVEZZA IN FERMANA-RAVENNA E TERAMO-MESTRE – Fermana-Ravenna e Teramo-Mestre mettono poi in palio punti pesanti in chiave permanenza in categoria.
Girone B, 20/a giornata (venerdì 22 dicembre): Albinoleffe-Sudtirol, Bassano-Fano, Feralpisalò-Reggiana, Fermana-Ravenna, Gubbio-Vicenza, Padova-Renate, Pordenone-Santarcangelo, Teramo-Mestre. Riposano: Sambenedettese e Triestina.
Classifica: Padova 34 punti; Renate 30; Sambenedettese 29; Feralpisalò e Reggiana 26; Albinoleffe, Triestina e Pordenone 25; Südtirol 24; Fermana 22; Gubbio e Mestre 21; Ravenna e Vicenza 20; Bassano 19; Teramo 18; Fano e Santarcangelo (-1) 13. Modena escluso dal campionato
 
LECCE ATTENDE FRANCAVILLA, FONDI SFIDA CATANIA – Nel girone C in vetta sta diventando un discorso a due tra Lecce e Catania, visto che nel turno scorso è arrivato lo stop inatteso del Trapani. I giallorossi di Fabio Liverani, dopo aver conquistato il platonico titolo d'inverno, ospitano al "Via del Mare" la Virtus Francavilla che viaggia in quinta posizione. Altra trasferta invece per il Catania di Cristiano Lucarelli (-3 dalla prima della classe), impegnato sul terreno del Racing Fondi, cliente da prendere con le molle adesso anche per gli etnei dopo un avvio stentato.
 
SIRACUSA-TRAPANI DERBY D'ALTA QUOTA, IN CAMPANIA JUVE STABIA-PAGANESE – Nuovo derby in Sicilia tra Siracusa e Trapani, con gli aretusei che in caso di successo si porterebbero in scia proprio ai granata di Calori, al momento in terza posizione. Il Matera di Auteri, riportatosi al sesto posto dopo una falsa partenza, va a caccia di punti play-off nell'anticipo di venerdì sul terreno dell'Akragas, con gli agrigentini sempre ultimi e quanto mai bisognosi di risultati per risalire la china. Non nasconde ambizioni play-off la Juve Stabia, opposta alla Paganese in un derby campano che può presentare insidie. Il Catanzaro, in settimana penalizzato di un punto per gli emolumenti non pagati in tempo lo scorso giugno ma più sollevato per la notizia della sentenza di proscioglimento della società da parte del Tribunale Nazionale Federale in merito alla presunta combine con l'Avellino nell'ambito dell'inchiesta Money Gate, si reca sul campo di una Casertana in cerca di una svolta per trarsi d'impaccio da una situazione delicata.
 
COSENZA PER RISALIRE ANCORA, REGGINA VUOL USCIRE DAL TUNNEL – Cosenza-Monopoli è un testa a testa che può lanciare verso una rincorsa playoff chi dovesse uscire vincitore. La Reggina vuole interrompere la crisi nera dopo tre sconfitte di fila e una vittoria che manca da otto turni: al "Granillo" arriva il Rende, intenzionato però a rimanere in corsa per la post season.
Girone C, 20/a giornata: Akragas-Matera, Bisceglie-Paganese,OAS_RICH(‘Bottom’); Casertana-Catanzaro, Cosenza-Monopoli, Juve Stabia-Fidelis Andria, Lecce-Virtus Francavilla, Racing Fondi-Catania, Reggina-Rende, Siracusa-Trapani. Riposa: Sicula Leonzio.
Classifica: Lecce 41 punti; Catania 38; Trapani 35; Siracusa 31; Virtus Francavilla 28; Matera(-2) 27; Juve Stabia e Rende 25; Catanzaro (-1) 24; Bisceglie, Cosenza e Monopoli 23; Racing Fondi 21; Sicula Leonzio 19; Reggina 18; Paganese 16; Casertana e Fidelis Andria (-1) 15; Akragas (-3) 9.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*