Renzi: “Il centrosinistra ci sarà anche senza Alfano e Pisapia, spero accordo con Bonino”

0
Il segretario del Pd Matteo Renzi: “Andremo alle elezioni con una lista di centro, anche se Alfano non sar candidato, con una lista di sinistra, anche se Pisapia non sar candidato, e spero si possa fare l’accordo con la lista +Europa di Bonino e Magi”. E su Alfano aggiunge: “Merita rispetto, ha fatto come Di Battista ma nessuno gli ha riconosciuto l’onore delle armi”.
Renzi: Il centrosinistra ci sar anche senza Alfano e Pisapia, spero accordo con Bonino

Il segretario del Pd Matteo Renzi cela la preoccupazione per la decisione di Giuliano Pisapia di non candidarsi con Campo Progressista a sostegno del Pd e per la scelta di Angelino Alfano di non ricandidarsi. Noi – dice Renzi alla trasmissione Quinta Colonna – andremo alle elezioni con una lista di centro, anche se Alfano non sar candidato, con una lista di sinistra, anche se Pisapia non sar candidato, e poi vedremo se anche altri: spero si possa fare l’accordo con la lista +Europa di Bonino e Magi.

Abbiamo cercato fino all’ultimo e cercheremo fino all’ultimo un accordo con pi soggetti possibile – continua Renzi – ma preferisco la chiarezza di dire che ognuno si presenta agli elettori con sua linea che fare ammucchiate come fanno altri. Tra Salvini e Berlusconi vero amore o sono li solo per esigenza e cambiano idea?. Renzi parla ancora di Alfano e della sua decisione: In questi anni stato attaccato, io ci ho anche litigato di brutto, in tanti lo hanno accusato di essere un poltronaro, ha fatto una scelta di dignit che merita rispetto. Ha fatto come Di Battista ma nessuno ha riconosciuto l’onore delle armi ad Alfano.

Renzi attacca poi Di Maio: Mi colpisce quel che dice sullarticolo 18 perch grazie al Jobs act ci sono oltre 900 mila persone che hanno un lavoro. Certo servirebbero di pi a tempo indeterminato e vorrei che fossero di pi. Ma lui il lavoro l’ha trovato grazie al sacro blog, se avesse fatto la fatica di studiare, laurearsi e trovare lavoro non sarebbe cos superficiale verso il milione di persone che hanno trovato lavoro grazie al Jobs act.

La proposta: ridurre le commissioni sulle carte di credito.

googletag.cmd.push(function () { googletag.display(“div-banner-8”); });

Renzi lancia anche una proposta in vista della campagna elettorale: Vogliamo ridurre le commissioni sulle carte di credito. Se si agevola la moneta digitale, tutto tracciabile, secondo il segretario del Pd che punta cos a ridurre levasione fiscale. Proprio una campagna contro levasione fiscale caratterizzer il Pd anche rispetto a Grillo e Berlusconi che a farla fanno pi fatica.

In tema di pensioni, Renzi aggiunge

Vero che il sistema pensionistico deve reggere e non si devono fare proposte a chi la spara pi grossa. Io ti do mille euro, io ti do la dentiera o il cinema gratis: questo non va bene. Noi abbiamo fatto l’Ape e la quattordicesima. Concretezza e seriet, non vendo la luna. Ma gli interventi della Fornero sono stati un po’ troppo duri. Il problema che con i sacrifici fatti con la legge Fornero gi oggi l’Italia il Paese pi virtuoso di tutti gli altri europei da qui al 2050. Siamo stati cicale in passato, negli anni ’80-’90: oggi il sistema va un po’ meglio. Ma gli interventi sono stati un po’ troppo duri: non facciamo i pi realisti del re, perch Francia e Germania sono pi cicale di noi adesso.

Sul blitz degli skinhead a Como Renzi continua a parlare del dibattito politico e della mancata o debole presa di posizione di qualche leader: Si supera il livello di guardia quando vedo gli skinhead di Como dire che Hitler ha fatto cose buone, che sei milioni di ebrei sterminati non sono mai esistiti e che l’unico errore di Mussolini aver perso la guerra. Salvini ha sbagliato a dire che il problema sono io e non loro, e su questo non si fanno sconti a nessuno.

[ Fonte articolo: Fanpage ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*