Nuoto, Mondiali paralimpici: super Italia, arrivano altre 5 medaglie

0

A Città del Messico altra grande giornata per gli azzurri: oro per Alessia Scortechini nei 100 delfino, Monica Boggioni nei 50 stile e Carlotta Gilli nei 200 misti. Argento per Federico Morlacchi nei 100 delfino e bronzo per Vincenzo Boni nei 50 stile. Italia ora terza nel medagliere dietro Cina e Stati Uniti

CITTA' DEL MESSICO – Un'altra grande giornata per l'Italia ai Mondiali di nuoto paralimpico di Città del Messico: tre ori, un argento e un bronzo si aggiungono al già ricco bottino azzurro. La nostra nazionale è ora terza nel medagliere dietro a Cina e Stati Uniti.

RAGAZZE D'ORO – Le tre medaglie d'oro sono arrivate tutte in campo femminile. La prima a lasciare il segno è stata Alessia Scortechini, in forza al Circolo Canottieri Aniene. Nella finale diretta dei 100 delfino S10, con il crono di 1'10″39, non ha lasciato scampo alla ventiduenne spagnola Hernandez Santos. "Sono distrutta – ha commentato l'atleta romana – non ce la facevo più, ed è stata molto dura a causa dell'altura ma sono campionessa del mondo". Non e' la prima medaglia per Alessia, dopo l'oro nella finale dei 100 sl S10 e l'argento nei 50 sl S10. Monica Boggioni ha brillato d'oro nella finale dei 50 sl S4. L'atleta della Pavia nuoto è partita subito a doppia velocità rispetto alle altre e ha distanziato le avversarie, chiudendo dopo una marcia trionfale in 38″79 che vale anche il record dei campionati. "Per questa gara sono molto soddisfatta perché lo stile libero è il mio stile e poi dopo due volte che sono stata battuta dalla cinese Cheng, dovevo vincere io a tutti i costi e ce l'ho fatta". La Boggioni, che finora ha vinto due ori, due argenti e stabilito un record europeo e due primati dei campionati, ha davanti ancora due finali, i 150 misti e la staffetta 4×50. E poi c'è Carlotta Gilli, che ha dominato la finale dei 200 misti, classe SM13: per lei in Messico già cinque ori e un argento. "Ero già stanca in partenza, sono riuscita nell'impresa, ma gli ultimi 50 metri a stile sono stati davvero faticosi".

MORLACCHI ARGENTO, BONI BRONZO – Federico Morlacchi, campione della Polha Varese, ha aggiunto un'altra medaglia al suo già ricco bottino messicano nella finale dei 100 delfino S9, specialità in cui detiene il record mondiale (58″91 stabilito a Berlino due anni fa), conquistando l'argento dietro il greco Michalentzakis. Sono già sei le medaglie in questi Mondiali per Morlacchi (1 oro, 3 argenti e 2 bronzi) in attesa dell'ultima finale nella giornata conclusiva, i 400 stile libero "dove vedremo di pareggiare il conto", l'obiettivo del campione varesino. Nella finale dei 50 sl S3 spazio per il campione Vincenzo Boni. L'atleta napoletano (Caravaggio Sporting Village eOAS_RICH(‘Bottom’); Fiamme Oro), già argento nei 50 dorso S3, ha condotto una gara più regolare e si è portato a casa il terzo posto con il crono di 46″71, migliorando di tre secondi il suo tempo di qualifica. "Sono contentissimo della medaglia, ma ancora di più del tempo, ho eguagliato quello di Rio", le parole di Boni. Alla fine del quinto giorno di gare, l'Italia è terza nel medagliere con 32 podi (15 ori, 9 argenti, 8 bronzi), dietro a Cina e Stati Uniti.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*