Etruria, Commissione chiederà le carte pubblicate da Repubblica

0

Il presidente della bicamerale d'inchiesta Pier Ferdinando Casini, su sollecitazione del senatore di Idea Andrea Augello, farà richiesta di chiarimenti alla Procura di Arezzo. Ghizzoni sarà sentito il 20 dicembre

ROMA – Dopo il sì all'audizione dell'ex numero uno di Unicredit Federico Ghizzoni, convocato per mercoledì 20 dicembre alle 10.30, la Commissione d'inchiesta sulle banche chiederà ulteriori chiarimenti alla Procura di Arezzo dopo la fuga di notizie su altri filoni d'indagine su Banca Etruria che non sono state comunicate alla bicamerale ma di cui ha dato conto oggi la Repubblica in un articolo. A seguito della richiesta del senatore di Idea, Andrea Augello, il presidente Pier Ferdinando Casini ha annunciato che prenderà contatti con il procuratore Rossi.

"La Procura di Arezzo ci comunichi tutte le inchieste in corso e ci mandi le carte salienti come hanno fatto tutte le altre Procure, le chiedo di interloquire con la Procura", ha detto Augello rivolgendosi al presidente della commissione. "Lo farò senz'altro", ha risposto Casini.

Augello ha rivolto a Casini anche una lettera formale per chiedere che la commissione acquisisca la nuova documentazione. Nel testo si legge: "Apprendo dal quotidiano La Repubblica di ieri e di oggi dell'esistenza di un ulteriore fascicolo di inchiesta (per il momento senza indagati), basato su un'ispezione di Banca d'Italia presso Banca Etruria e su una successiva informativa del nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Arezzo, relativo all'approvazione da parte del CdA di Banca Etruria di contratti di consulenza per un valore di 13 milioni di Euro, a partire dal 2014. Apprendo altresì che nel filone di inchiesta relativo alla bancarotta semplice e alla bancarotta fraudolenta risultano tutt'oggi indagati i consiglieri di amministrazione insidiatisi a partire dal 2011, compreso il dottor Boschi. Quindi esisterebbe un secondo blocco di indagini su questi reati, distinto dal primo che si è invece già concluso con una serieOAS_RICH(‘Bottom’); di rinvii a giudizio. La pregherei di accertare tutte queste circostanze, finora tenute nascoste alla nostra Commissione, riservandomi, anche in questo caso, di rappresentare al CSM la spiacevole situazione in cui ci siamo trovati nel rapporto con la Procura di Arezzo sul caso Banca Etruria".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*