Juventus, la promessa di Howedes: “Sono deluso, ma tornerò presto“

0

Il tedesco si rammarica per l'ennesimo contrattempo e ringrazia i compagni: "Tuttavia apprezzo molto di avere la mia squadra al mio fianco e farò di tutto per tornare al campo il più presto possibile"

TORINO – Dalla rampa di lancio all'infermeria. L'avventura di Benedikt Howedes con la maglia della Juventus sembra più una maledizione per il difensore tedesco che l'occasione della vita. Arrivato in bianconero a fine mercato per sostituire, almeno tatticamente, Leonardo Bonucci, il difensore non è mai stato con continuità a disposizione di Massimiliano Allegri. Il nuovo infortunio muscolare rimediato dal campione del Mondo 2014 con la maglia della Germania, sembra essere più grave dei precedenti: una lesione muscolare alla coscia destra che terrà fuori Howedes fino all'anno prossimo. 

"Sono infinitamente deluso" è il messaggio che il tedesco ha affidato alle righe digitali del suo profilo Instagram. Un ottovolante di emozioni comprensibile per Howedes, che dopo aver rivisto la luce in fondo al tunnel nella partita con il Crotone, l'unica giocata dall'inizio della stagione, è ripiombato nel circolo vizioso degli infortuni, il terzo da quando veste il bianconero. Dopo aver ringraziato i fans "per tutti i messaggi", Howedes ha raccontato la dinamica del nuovo infortunio: "Dopo che finalmente mi è stata data l'opportunità di fare il mio debutto in partita per la Juve la settimana scorsa, ho dovuto subire un nuovo rinvio. Nell'allenamento prima della partita contro il Napoli ho riportato una lesione al muscolo della coscia destra. Sono infinitamente deluso".

Ricomincia da capo l'iter per uscire dall'infortunio, nuovo lavoro differenziato, nuove terapie ma con il supporto immancabile dei compagni: "Tuttavia apprezzo molto di avere la miaOAS_RICH(‘Bottom’); squadra al mio fianco e farò di tutto per tornare al campo il più presto possibile. Vi terrò aggiornati! Grazie per il vostro sostegno! In bocca al lupo per la partita stasera ragazzi". Howedes è in prestito con diritto di riscatto dallo Schalke 04, con riscatto obbligatorio al raggiungimento delle 25 partite stagionali: il tedesco per conquistare la permanenza dovrà puntare sulla qualità delle sue prestazioni più che sulla quantità.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*