Impatto auto Ford a guida autonoma paragonabile all’iPhone

0

Ceo Jim Hackett vuole ‘umanizzare’ la rivoluzione della mobilità

ROMA – Il nuovo posizionamento di Ford, deciso dal Ceo Jim Hackett – arrivato a maggio a sostituire Mark Fields – e che prevede che l’Ovale Blu diventi un’azienda di auto e di tecnologia, avrà grazie alle future generazioni di veicoli a guida autonoma un impatto paragonabile a quello dell’iPhone di Steve Jobs. Lo ha detto lo stesso Hackett durante l’incontro Business Leaders for Michigan che si è svolto a Detroit: ”L’evoluzione delle auto autonome sarà paragonabile a quella che ha caratterizzato i computer” ed ha sottolineato che ”l’iPhone è grande non solo grazie al potere dell’informatica, ma perché è umanizzato. Jobs ha interpretato la scienza dei computer e lo ha realizzato nel modo in cui gli esseri umani avrebbero voluto usarlo”. E per non lasciare dubbi ha detto ”Questo è ciò che Ford intende fare”. Come commenta il quotidiano DetroitNews che ha riferito dell’intervento di Hackett all’incontro Business Leaders for Michigan, il Ceo di Ford sta ottenendo l’apprezzamento del mondo finanziario con un programma che è di lungo termine, dopo aver ottenuto subito dopo il suo ingresso in campo un ottimo risultato come dimostrano i profitti (1,6 miliardi di dollari) fatti segnare nel terzo trimestre del 2017 con i primi radicali interventi sulle vendite e su taglio dei costi. Hackett ha ribadito che ”il futuro di Ford non è quello di rinunciare all’auto ma nemmeno quello di avere auto stupide nel futuro”, ed ha confermato l’intenzione di far evolvere il prodotto automobile affinché ”queste cose siano sempre più intelligenti”.

[ Fonte articolo: ANSA ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*