Hyeres SWC Day1 Quanti azzurri lassù

0

Iniziata a Hyeres la seconda tappa della Coppa del Mondo di Vela Olimpica 2017. Buone sensazioni da alcuni dei velisti azzurri: partono bene i surfisti Mattia Camboni (2) e Veronica Fanciull (3)i, nella tavola a vela RS:X, Elena Berta e Sveva Carraro (3) nel 470 W. Bene anche Francesco Marrai (4) nel Laser Standard, Silvia Zennaro (6) nel Laser Radial, Ruggero Tita e Caterina Banti (5) nel Nacra 17, Antonio Squizzato (3) nel 2.4, e Filippo Baldassari (6) nel Finn – SABATO 29 E DOMENICA 30 LE MEDAL RACE IN DIRETTA STREAMING SU SAILY

 

Un buon avvio, anzi buonissimo. Volti, gambe, pettorine, vele ITA, persino cognomi dei velisti italiani di vertice cominciano a diventare habituè delle parti alte delle classifiche, negli appuntamenti di Sailing World Cup. Daccordo è l'anno post-olimpico, siamo in pieno assestamento in molte classi, ma la giostra a questi livelli non si ferma mai, i top-team sono sempre in acqua, le stagioni non contano. insomma esserci e stare lassù, far fare l'abitudine anche agli altri, agli avversari, fa bene a tutti. Atleti, coach, spirito di squadra, DT, federazione. Aiuta avere la conferma concreta, ben oltre la sensazione, di andare in una direzione giusta. 

Detto questo, siamo solo al Day 1, Hyeres è lunga e sarà anche ventosa forse nei prossimi giorni, quindi mettiamoci comodi. L'obiettivo è restare concentrati e in lotta per posti Medal Race, perchè sabato 29 e domenica 30 ci sono le dirette streaming delle finalissime da vedere anche su Saily. E se ci saranno tanti velisti azzurri sarà molto più bello. Vogliamo provare a sfidare anche i media, solitamente molto svogliati e disinteressati alla vela, benchè di vertice come quella olimpica? Continuiamo a vincere (come a Miami) e vediamo l'effetto che fa…

SABATO 29 E DOMENICA 30 LE MEDAL RACE IN DIRETTA STREAMING SU SAILY – VIDEO HIGHLIGHTS DAL DAY 2 SU SAILY TV

(Federvela) Programma del giorno concluso alla perfezione, grazie a un vento fresco tra gli 8 e i 12 nodi, per i 541 atleti, da 52 Paesi, impegnati a Hyeres, nel Sud della Francia, nella prima delle sei giornate della seconda tappa della Coppa del Mondo delle Classi Olimpiche.

Magnifico, come sempre, il colpo d’occhio offerto dalla celebre baia di Hyeres, con le flotte delle dieci discipline olimpiche, più la paralimpica dei 2.4 e i Kite, distribuite lungo sei differenti campi di regata, gestiti in scioltezza dalla rodata macchina organizzativa transalpina. Uno spettacolo eccezionale e una prima serie di risultati che sorridono alla vela italiana, reduce dalle ottime prestazioni ottenute al Trofeo Princesa Sofia di Palma dalla Squadra diretta dal DT Michele Marchesini. Un movimento che a Hyeres è presente con un totale di 30 equipaggi (40 velisti), seguiti, oltre che dallo stesso Marchesini, da uno staff formato da nove tecnici e un Rule Advisor.

Positiva la partenza nella Tavola RS:X, con Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare), terza nella classifica femminile con i parziali 5-3-20, e il Campione Italiano in carica Mattia Camboni (Fiamme Azzurre) secondo in quella maschile (10-1-3), in cui il giovane Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari) è ottimo quinto (11-3-6).

Bene anche il Doppio 470 femminile, che può contare sull’ottimo stato di forma delle Campionesse Italiane Elena Berta e Sveva Carraro (CC Aniene-Aeronautica Militare), che vincono la prima prova, chiudono seste la successiva e sono terze in classifica, il Singolo Laser Standard, grazie al quarto posto dell’Olimpionico di Rio Francesco Marrai (14-4 lo score), l’atleta tesserato per le Fiamme Gialle che ha iniziato il 2017 con la vittoria del titolo Italiano a Ostia e del Trofeo Sofia a Palma, e il Singolo femminile Radial, con l’azzurra a Rio Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) che è sesta con i parziali 10-11.

In top ten a fine giornata anche Filippo Baldassari (Fiamme Gialle), decimo con un terzo nella prima regata del giorno, Antonio Squizzato (SC Garda Salò), terzo nel Singolo Paralimpico 2.4 Norlin OD con due terzi posti parziali, e l’equipaggio formato da Ruggero Tita e Caterina Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene), al primo evento di Coppa del Mondo in coppia sul catamarano olimpico e subito tra i migliori della flotta, con un 15-6-4 che gli consente di occupare la quinta posizione della classifica.

Gli altri risultati: nel 470 maschile, Giacomo Ferrari-Andrea Trani (Marina Militare) sono undicesimi (17-9), nel 49er FX Maria Ottavia Raggio-Paola BergamaschiOAS_RICH(‘Bottom’); (CV La Spezia-SC Garda Salò) sono 13me, con un buon terzo posto nella seconda prova, e nel 49er Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (CC Aniene-Marina Militare) sono 16mi.

A questi link tutti i risultati: http://manage2sail.com/en-US/event/0adf7bcd-01d0-4214-a295-bb0b9136999e#!/results?classId=133953db-1457-4d6b-8af4-be78fcbb44c2

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*