E tu, per quanto venderesti la password dell’ufficio?

0
Secondo una ricerca di Sailpoint, un dipendente su cinque cederebbe le credenziali di accesso dell’azienda per cui lavora in cambio di denaro. I più esosi sono gli olandesi, mentre quelli che si accontentano di meno sono gli inglesi

Un dipendente su cinque è disposto a vendere la propria password. È questa una delle maggiori evidenze della Market Pulse Survey realizzata da Sailpoint – azienda specializzata nella gestione della sicurezza delle grandi aziende -su un campione di circa mille persone di aziende di tutto il mondo con almeno un migliaio di dipendenti. 

 

Alcuni degli interpellati sarebbero disposti a cedere la propria password di accesso al computer aziendale anche per 55 dollari ma, in verità, le cifre medie sono più alte. In Olanda, per esempio, la media degli interpellati si farebbe corrompere per cifre intorno ai 450mila dollari. Quasi la metà dei soldi basterebbero per conquistare i tedeschi, mentre i francesi si accontenterebbero di meno di duemila dollari e gli inglesi di meno di quattromila. La media globale si assesta intorno agli 80mila dollari. 

 

La percentuale dei dipendenti facilmente ricattabili è cresciuta rispetto all’anno scorso, quando si assestava su circa uno su sette. In particolare, gli infedeli si localizzerebbero soprattutto negli Stati Uniti mentre i più attaccati alle aziende sarebbero in Australia e in Olanda. Infine, due terzi degli interpellati ha ammesso di usare la stessa password per diversi accessi ai sistemi aziendali, un terzo, invece, ammette di condividerla con i colleghi. 

 

[ Fonte articolo:La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*