MotoGp, è già ora di ripartire: martedì test a Valencia. Suppo lascia la HRC: “Momento giusto per farlo“

0

Di fatto prende il via la stagione 2018. Intanto abbandona il Team principal della Honda: "Dopo 22 stagioni ritengo sia giunto il momento di cercare nuove sfide"

ROMA –  Archiviato il mondiale 2017 vinto da Marc Marquez che, in sella alla sua Repsol Honda Team, ha conquistato il suo quarto titolo iridato nella classe regina. Da martedì al "Ricardo Tormo" a Valencia, per due giorni, i piloti MotoGP torneranno in sella per provare nuovi elementi e raccogliere dati in vista della prossima stagione. In casa Ducati, con Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, si continuerà a lavorare sulla Desmosedici GP per trovare quella spinta in più che quest'anno è mancata per conquistare il titolo con il forlivese. La casa di Borgo Panigale riparte con grande entusiasmo con l'obiettivo di ripetere una stagione come questa, però con un finale diverso.

Grande lavoro sarà anche previsto all'interno del box Movistar Yamaha, con Valentino Rossi e Maverick Viñales, che dopo aver chiuso questa stagione con diverse difficoltà, principalmente con le gomme, proveranno a trovare il bandolo della matassa per risolvere questa situazione e tornare a essere competitivi così come lo sono stati a inizio stagione. L'impegno continuerà anche in casa Honda, con il quattro volte campione del mondo Marquez e con il vincitore del Gran Premio di Valencia Dani Pedrosa, ma non saranno da meno neanche Suzuki, Aprilia e KTM, intente a fare un concreto passo in avanti nel 2018. Occhi puntati anche sul campione del mondo di Moto2 Franco Morbidelli, che debutterà con la Honda del team EG 0,0 Marc VDS, e che sarà in pista direttamente con il suo 'maestro' Valentino Rossi. Tra i rookie dell'anno ci sarà anche Takaaki Nakagami, nuovo pilota del team LCR, mentre non sarà presente in pista causa infortunio Thomas Luthi (EG 0,0 Marc VDS).

SUPPO LASCIA HONDA – Livio Suppo lascia il suo ruolo di Team Principal della Repsol Honda Team Principal e lascia la società. Lo ha annunciato la Honda Racing Corporation il giorno dopo il doppio successo nel mondiale classe MotoGp come costruttori e piloti con Marc Marquez.

LA HONDA RINGRAZIA – Livio Suppo è entrato a far parte della HRC come Direttore Comunicazione e Marketing nel 2010. Dal 2013 ha assunto un doppio ruolo come Team Principal del Team Repsol Honda e HRC Communications and Marketing Director, dando un prezioso contributo al marketing, oltre alla gestione di team e piloti. La Honda Racing Corporation desidera "ringraziare Livio Suppo per la dedizione, la competenza e la passione che ha sempre distinto il suo lavoro e gli augura tutto il meglio per il suo futuro", spiegano in una nota.

"CERCO NUOVE SFIDE" – "È stato un vero onore lavorare per HRC negli ultimi otto anni – ha dichiarato Suppo -. È stata una grande esperienza professionale e umana e sarò sempre grato alla società per avermi chiesto di farne parte. Comunque, dopo 22 stagioni nel mondo delle corse di motociclismo, ritengo che sia giunto il momento per me di cercare nuove sfide. Lascio la HRC sapendo che nel 2018 saranno competitivi, perché Marc e Dani sono molto forti e gli ingegneri prepareranno sempre un buon pacchetto per lottare per il campionato. Non dimenticherò mai tutti i giorni buoni che abbiamo avuto insieme, e ancora una volta vorrei ringraziare tutti nella squadra HRC per aver condiviso con me questi anni emozionanti".

"NON UN PASSO FACILE" – "Non è un passo facile, ma credo sia il momento giusto per farlo, per me, la mia famiglia e per la Honda: le auguro il meglio – ha continuato Suppo -. Con la HondaOAS_RICH(‘Bottom’); abbiamo vinto tanto e vissuto bellissimi momenti, ma quello più speciale in assoluto della mia carriera resta il titolo vinto nel 2007 con la Ducati e Casey Stoner perché fu un progetto speciale e quasi rivoluzionario con le gomme Bridgestone. Ora farò un po' di vacanze, poi voglio dedicare più tempo a me stesso e alla mia famiglia perché mi serve uno stacco. Dopo mi dedicherò ad altre sfide, ma non so ancora di preciso che cosa farò".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*