MotoGp, Valencia: Dovi e Rossi: “Marquez proverà a vincere“

0

I due piloti italiani non pensano che il leader del mondiale amministrerà. Il Ducati: "Secondo me all’inizio farà attenzione, poi se vede che non ce la faccio a rimontare potrebbe anche rischiare qualcosa"

VALENCIA – “La situazione non è delle migliori”. Dovizioso, non ti arrendere. “Era già abbastanza impossibile prima di venire qui a Valencia. Dopo le qualifiche, non è cambiato molto”. Sì, ma. “Ci proviamo comunque. Devo vincere, e poi vedere cosa farà Marquez”. Che parte dalla pole. “Ed è molto veloce, bravo a gestirsi. Secondo me all’inizio farà attenzione, poi se vede che non ce la faccio a rimontare potrebbe anche rischiare qualcosa, pur di arrivare primo”. Dovizioso invece comincia dalla terza fila: quanti sorpassi da fare. “Sarebbe stato meglio partire davanti, ma non è così importante: è una gara lunga, 30 giri, c’è tutto il tempo”.

E allora qual è il problema? “Che sono veloce, però non abbastanza fluido. Su questa pista, se non fai tutto molto bene finisci per faticare, allora rallenti. Il passo delle due Honda è migliore, Lorenzo e Zarco vanno forte”. Ma ci proviamo, ripete. “Fisicamente non sono al 100%, forse mi sono preso l’influenza. Però voglio crederci sino in fondo. Sarebbe importante recuperare 2-3 decimi in mattinata. Secondo me possiamo puntare al podio”. Il podio non basta. “Lo so. Ci vuole la vittoria, e che Marc faccia un mezzo disastro”. In prima fila il catalano si troverà Zarco e Iannone, non proprio due mammolette. “Io devo pensare alla mia gara. Per ora le Ducati sono andate meglio qui a Valencia che negli altri anni, ma non basta. Perdo troppo soprattutto nell’ultimo settore, dobbiamo trovare una soluzione. Marc è caduto tante volte, però il punto è un altro: domani devo arrivare primo. E non sarà semplice”.

Valentino: “Marquez punterà a vincere la gara” –  Cosa succederà domani, Valentino? “Le possibilità di Andrea sono abbastanza remote. Credo che in queste condizioni, Marc può anche puntare a fare una gran gara e vincere. Però con le moto non si sa mai..”, risponde il Doc. Che giudica “non male” il 7° posto in griglia. “Visto come erano andate le cose ieri, è un successo. Forse potevo anche partire dalla seconda fila, ma sono arrivato troppo forte all’ultima curva e ho perso tempo. Sono più preoccupato del passo, che non è eccezionale e 30 giri sono tanti. Però nel warm up potrebbe trovare il modo di migliorare un po’”. E’ stata una stagione difficile per la Yamaha. “Il nostro potenziale era migliore. Ma fin dall’inizio mi sono trovato maleOAS_RICH(‘Bottom’); con la nuova moto”.  Vinales dice che andava tutto bene, e lui aveva già vinto 3 gare, quando Rossi ha imposto di cambiare il telaio e da allora è andato tutto a ramengo. “No, non è andata così. La M1 non funzionava. Dateci una buona moto, e vedrete che io e Maverick torneremo a vincere. Gli ingegneri dicono di avere finalmente le idee chiare, speriamo sia così: dobbiamo partire subito forte nei test e recuperare il terreno perduto”.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*