Basket, Nba: Boston vola, un buon Belinelli non basta ad Atlanta contro Detroit

0

Non si ferma la corsa dei Celtics, che nonostante l'infortunio di Irving piegano Charlotte centrando l'11° successo di fila così da consolidare il primato a Est. Alle loro spalle i Pistons, che superano gli Hawks (14 punti del bolognese), al 10° ko stagionale. Clippers senza Gallinari battuti ad Oklahoma City (42 George)

NEW YORK – Non si ferma la cavalcata di Boston nella regular season del campionato Nba. I Celtics hanno infatti centrato nella notte italiana l'undicesimo successo consecutivo superando per 90-87 i Charlotte Hornets al TD Garden così da consolidare il loro primato nella Eastern Conference (11-2 il bilancio fin qui). Si dimostra più forte degli infortuni il team del Massachusetts, che perde dopo un paio di minuti anche Irving ma prosegue la sua corsa con 16 punti di Tatum e Larkin e 15 di Rozier. Per gli Hornets quarta battuta d'arresto ko di fila.

DETROIT SUPERA ATLANTA, NON BASTANO I 14 PUNTI DI BELINELLI – Alle spalle dei Celtics in classifica si fa largo Detroit (9-3), che s'impone per 111-104 su Atlanta, alla decima sconfitta in dodici partite, il che significa peggior record a Est: un Drummond da 16 punti, 20 rimbalzi e 7 assist trascina i Pistons al settimo successo nelle ultime otto gare, miglior partenza stagionale dal 2005. Negli Hawks, oltre al solito Schroder (17 punti e 11 assist), si salva anche Marco Belinelli: 30 minuti per la guardia di San Giovanni in Persiceto e 14 punti (6/16 dal campo con 2/7 dall'arco), un rimbalzo, un assist e due palle recuperata, ma non basta per evitare l'ennesimo boccone amaro. La terza poltrona nella Conference orientale è occupata invece dagli Orlando Magic (8-4), che hanno la meglio su Phoenix per 128-112 con 22 punti di Gordon e 19 di Vucevic.

Basket, Nba: Boston vola, un buon Belinelli non basta ad Atlanta contro Detroit

Russell Westbrook

CLIPPERS SENZA GALLINARI KO AD OKLAHOMA CITY – Ancora ai box per l'infortunio muscolare al gluteo sinistro, anche l'altro azzurro Danilo Gallinari può solo assistere alla sconfitta dei suoi Los Angeles Clippers (5-6 il bilancio ora, nona posizione nella Western Conference) ad Oklahoma City: 120-111 per i Thunder (5-7, 11esimo posto a Ovest), che interrompono così una striscia negativa che durava da 4 partite presi per mano da un Paul George da 42 punti. Ottimo anche Russell Westbrook (22 punti e 8 assist), il migliore fra i Clippers è invece Lou Williams con 35 punti.

Basket, Nba: Boston vola, un buon Belinelli non basta ad Atlanta contro Detroit

San Antonio-Milwaukee

MILWAUKEE 'STOPPA' SAN ANTONIO – Faticano a trovare continuità anche i San Antonio Spurs (in sesta posizione a Ovest con sette vittorie su 12 gare disputate), che cedono per 97-87 contro Milwaukee (5-6, decimo posto a Est): il debutto di Bledsoe coincide col ritorno alla vittoria dei Bucks, anche seOAS_RICH(‘Bottom’); a fare la differenza è il solito Giannis Antetokounmpo, in 'doppia doppia' con 28 punti e 12 rimbalzi.

I RISULTATI: Detroit Pistons – Atlanta Hawks 111-104, Boston Celtics – Charlotte Hornets 90-87, Chicago Bulls – Indiana Pacers 87-105, Oklahoma City Thunder – Los Angeles Clippers 120-111, San Antonio Spurs – Milwaukee Bucks 87-94, Phoenix Suns – Orlando Magic 112-128, Utah Jazz – Miami Heat 74-84, Portland Trail Blazers – Brooklyn Nets 97-101.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*