Perdita dei peli pubici in menopausa: cosa fare

0
/pictures/2017/11/09/perdita-dei-peli-pubici-in-menopausa-cosa-fare-3199399337[981]x[409]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-coppia

Perdita dei peli pubici in menopausa: cosa fare? Come ovviare al fastidioso e antiestetico problema della perdita dei peli pubici causati dai cambiamenti ormonali precedenti o coincidenti con l’arrivo della menopausa

var sw = document.documentElement.clientWidth, isTouch = “ontouchstart”in window||navigator.msMaxTouchPoints>0, device = sw>900&&!isTouch?”desktop”:980>sw&&sw>670||sw>980&&isTouch?”tablet”:”smartphone”; if (device == ‘tablet’) document.writeln(”);

Perdita dei peli pubici in menopausa: cosa fare

L'arrivo della menopausa porta con sé disturbi evidenti, come le vampate di calore, l'irritabilità, la ritenzione idrica, l'aumento di peso. Ma tra i disturbi meno visibili ce n'è uno, di cui non si parla molto, ma che impatta in modo importante sull'intimità femminile: la perdita dei peli pubici
I cambiamenti ormonali tipici della menopausa modificano dall'interno il corpo femminile in tutte le sue parti, peli compresi. E la caduta dei peli pubici può avere ripercussioni importanti sulla percezione di sé per molte donne. Il “triangolo” è infatti segno inequivocabile e universale di femminilità, e la sua scomparsa può condurre alcune di noi, già messe a dura prova dall'avvento spesso turbolento della menopausa, a non riconoscersi più e a non sentirsi più “abbastanza” donne. Se il pensiero di poter indossare con disinvoltura le mutandine crotchless non vi consola abbastanza, ecco a voi le cause e i rimedi in caso di perdita dei peli pubici in menopausa.
Sport da fare in menopausa

Caduta dei peli in menopausa: le cause

Dopo una vita intera (o quasi) spesa a radere, cerettare e pinzettare il pube, molte donne si ritrovano in menopausa o in premenopausa a fronteggiare la drastica riduzione dei peli pubici. Non capita a tutte: alcune donne, complice la terapia ormonale sostitutiva o semplicemente la loro predisposizione, non vedono i propri peli pubici assottigliarsi e ridursi fino quasi a scomparire.
Ma a circa la metà delle donne dai 45 anni in su sì. Il calo degli estrogeni (gli ormoni “femminili”) e l'aumento degli androgeni (gli ormoni “maschili”) provoca un vero stravolgimento a livello dei follicoli piliferi: quelli precedentemente deputati alla crescita dei peli pubici tendono ad atrofizzarsi, mentre si “attivano” altri follicoli piliferi, sotto l'effetto virilizzante degli androgeni. Ecco che il “triangolo” pubico lascia spesso spazio agli antiestetici (e inestirpabili!) peli su mento, guance e labbro superiore. Tutto fisiologico e perfettamente normale, insomma. Ma cosa fare se la caduta dei peli pubici provoca disagio?
Premenopausa: segnali e consigli per riconoscerla

Perdita dei peli in menopausa: i rimedi

Mentre pullulano i rimedi per estirpare i peli in modo più o meno permanente, i metodi per farli tornare non sono altrettanti e altrettanto efficaci. Sotto stretto consiglio medico è possibile tentare qualche terapia da assumere per bocca o da utilizzare a livello locale (con lo stesso principio delle pastiglie o delle lozioni per la ricrescita dei capelli), ma i risultati non sono garantiti.
Davvero efficace risulta essere solo il trapianto dei peli pubici: peli prelevati da altre parti del corpo vengono innestati in zona pubica. Suggeriamo però di ricorrere al trapianto dei peli pubici solo se il disagio per la perdita dei peli sul pube è per voi davvero inaccettabile. Il nostro suggerimento è quello di cercare di accettare le trasformazioni del vostro corpo, accogliendole come occasioni per riscoprirvi e reinventarvi come donne “nuove”. La menopausa è un passaggio certamente critico, ma non sancisce di certo la fine della vostra femminilità. Anzi: c'è chi assicura che il sesso sia decisamente migliore via via che si superano gli “anta”!
 
gpt native-bottom-foglia-coppia
gpt inread-coppia-0

[ Fonte articolo: Pianetadonna ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*