Tennis, Atp Finals: il sorteggio sorride a Nadal, Zverev e Sock per Federer

0

L'urna di Londra fa felice il maiorchino ancora alle prese con un problema al ginocchio: Thiem, Dimitrov e Goffin nel suo girone. Più difficile il gruppo dello svizzero: oltre al n.3 del mondo e al vincitore dell'ultimo Masters1000, anche Cilic

LONDRA – Rafa Nadal può sorridere, Roger Federer un po' meno. Sorteggiati a Londra i due gironi delle Atp World Tour Finals 2017 (veloce indoor, montepremi 8 milioni di dollari) che si disputeranno da domenica 12 a domenica 19 novembre alla "O2 Arena" della capitale inglese, sede dell'evento dal 2009 e almeno fino al 2018. Anche in questa edizione i gironi hanno il nome di grandi campioni del passato: nel gruppo intitolato a Pete Sampras (trionfatore al Masters nelle edizioni del 1991, 1994, 1996, 1997 e 1999) si sfideranno Rafael Nadal, Dominic Thiem, Grigor Dimitrov e David Goffin. Nel gruppo intitolato a Boris Becker (vincitore nel 1988, 1992 e 1995) ci sono invece Roger Federer, Alexander Zverev, Marin Cilic e Jack Sock.

GINOCCHIO UNICO NEMICO DI NADAL – Le condizioni del suo ginocchio destro sono ancora un'incognita, però la dea bendata non è stata nemica di Rafael Nadal in quest'occasione. Lo spagnolo numero 1 del mondo (status con cui il 31enne mancino di Manacor chiuderà comunque l'anno), che dopo i sei titoli conquistati in questa stagione, tra cui Roland Garros e US Open, insegue il primo successo al Masters – per il maiorchino due finali, nel 2013 e 2010, e tre semifinali, nel 2015, 2007 e 2006 -, nella fase a round robin dovrà fare i conti con l'austriaco Dominic Thiem, numero 4 del ranking Atp, alla seconda partecipazione all'evento londinese, e con i due debuttanti Grigor Dimitrov, numero 6 della classifica mondiale e primo bulgaro qualificato al Masters, e David Goffin, numero 8 Atp, pure lui primo giocatore belga approdato alle Finals (lo scorso anno aveva giocato un match di round robin come "alternate" al posto di Monfils). Ovvero tutti avversari con i quali Nadal – 67 vittorie e 10 sconfitte il suo record nel 2017 – ha un bilancio piuttosto favorevole negli scontri diretti.

FEDERER, CAMMINO IN SALITA – Più tosto sembra il gruppo intitolato a Boris Becker, con Roger Federer, numero 2 del mondo, come principale testa di serie. Il 36enne fuoriclasse di Basilea, vincitore di sette titoli nel 2017 e alla 15esima partecipazione alle Finals, è l'unico tra i protagonisti in gara ad essersi già aggiudicato il prestigioso torneo che di fatto chiude la stagione maschile, impresa riuscitagli ben sei volte, con tre doppiette consecutive (2003-04, 2006-07, 2010-11). Con lo svizzero sono, però, capitati il tedesco Alexander Zverev, numero 3 del ranking Atp, con i suoi 20 anni il più giovane tra gli otto qualificati, debuttante sì ma molto pericoloso sulle superfici rapide (2-2 il computo dei precedenti con Federer), il croato Marin Cilic (ha battuto una volta King Roger in 8 confronti diretti), numero 5 Atp, alla terza partecipazione al Masters, e lo statunitense Jack Sock (0-3 il bilancio con King Roger), numero 9 della classifica mondiale, che è riuscito a regalarsi la prima apparizione al Masters trionfando a Parigi-Bercy.

I GIRONI DEL DOPPIO – Due i gironi anche per le Atp Finals di doppio. Nel "Woodbridge/Woodforde"OAS_RICH(‘Bottom’); (i "Woodies" a segno nel 1992 e nel 1996) sono inserite le coppie Lukasz Kubot/Marcelo Melo, Jamie Murray/Bruno Soares, Bob Bryan/Mike Bryan (vincitori nel 2014, 2009, 2004 e 2003) ed Ivan Dodig/Marcel Granollers. Nell'"Elthing/Haarhuis" (gli olandesi vinsero le edizioni 1993 e 1998), invece, Henri Kontinen/John Peers (campioni in carica), Jean-Julien Rojer/Horia Tecau (a segno nel 2015), Pierre-Hugues Herbert/Nicolas Mahut, e Ryan Harrison/Michael Venus.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*