Microsoft: ecco perché la nuova Xbox One X sarà un successo

0
La nuova console di Redmond arriva sugli scaffali il 7 novembre. E punta su potenza, versatilità e retrocompatibilità con i vecchi giochi

Xbox One X si appresta a fare il suo esordio il 7 novembre. La nuova nata di casa Microsoft, che si inserisce nella famiglia di macchine di generazione intermedia, concetto lanciato l’anno scorso da Sony con la sua PlayStation Pro, si annuncia essere la console più potente presente sul mercato. Paolo Bagnoli a capo della divisione Xbox per l’Area Mediterranea di Microsoft rimarca il concetto “Xbox One X è la console più potente al mondo, il 40% più potente della miglior console presente attualmente sul mercato. Grazie ai sui 6 teraflops riusciamo a garantire la miglior riproduzione dei contenuti in 4K e la miglior esperienza di gioco per i videogiocatori.” 

 

 

Per i giocatori l’esperienza di gioco è molto soggettiva, non legata alla potenza della console, lo dimostra il recente successo di Nintendo Switch, quindi secondo Bagnoli il tipo d’utenza a cui si rivolge Xbox One X sono “persone abituate a giocare. Giocatori esigenti che usano la console anche come strumento principale d’accesso a tutte le forme intrattenimento domestico.” 

Un intrattenimento domestico che su Xbox One X passa dal lettore Blu-Ray 4K, al suono in Dolby Atmos, ma un giocatore esigente, un hardcore gamer, perché dovrebbe comprarsi una console e non un PC? Paolo Bagnoli è convinto che “Microsoft non si focalizza unicamente su una fazione, giocatori console contro giocatori PC, con Windows 10 abbiamo costruito un universo di gioco integrato. Se pensiamo a un titolo come il nostro Minecraft, l’esperienza di gioco passa da qualunque console Microsoft a un qualunque PC con Windows 10, fino ad arrivare ai dispositivi mobili. Con Minecraft andiamo addirittura a casa dagli amici di Nintendo su Switch. L’importante è mettere il giocatore al centro e farlo giocare, indipendentemente dalla piattaforma. Perché il mercato del gaming deve crescere e tutta l’industria ha il compito di supportare questa crescita e i videogiocatori.”  

 

Xbox One X è una console indubbiamente potente ma la line up di giochi AAA in esclusiva per Microsoft non è ricchissima, però il catalogo indie è molto vario e fornito. Su questo punto Bagnoli assicura che “Con sette titoli in esclusiva, tra cui Forza Motorsport 7 ottimizzato per One X, abbiamo un buon numero di ore di divertimento. Poi molte terze parti rilasceranno upgrade di titoli in 4k, basta pensare a Resident Evil. Inoltre l’intero catalogo di Xbox One e retrocompatibile con Xbox One X. Anzi alcuni titoli su One X girano meglio perché, ad esempio dimezzano il tempo di caricamento sull’hard disk.” 

 

 

Paolo Bagnoli è sicuro che le caratteristiche tecniche di Xbox One X non saranno solo apprezzate dai videogiocatori, ma sono anche un’attrattiva per gli i giochi li crea. “È un invito a tutti gli sviluppatori, in particolar modo agli indipendenti, a sviluppare con la massima fantasia senza limiti tecnici, basta ricordare il lavoro fatto con Cuphead.  

 

[ Fonte articolo:La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*