Hyeres Day 3, meglio l’acuto o la costanza?

0

Proseguono a Hyeres le regate della Coppa del Mondo di Vela, dopo il day 3 ecco i migliori azzurri: Mattia Camboni (4) in RS:X M, Veronica Fanciulli (10) in RS:X W, Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (7) nel 49er, Antonio Squizzato (4) sul 2.4mR, Silvia Zennaro (5) nel Laser Radial, Elena Berta e Sveva Carraro (5) nel 470 W, Francesco Marrai (3) e Giovanni Coccoluto (9) sul Laser Standard – VIDEO HYERES SU SAILY TV – MEDAL IN STREAMING SU SAILY SABATO 29 E DOMENICA 30

 

Coccoluto-Day a Hyeres, un primo e un terzo e torna in zona Medal. Anche Marta Maggetti, fin qui in ombra, vince una prova. L'acuto ci vuole, in una serie è determinante per dare scossoni alla classifica, se si vuole vincere. L'acuto non serve se arriva tardi o è preceduto o seguito da una serie di piazzamenti anonimi. Acuto si, dunque, ci mancherebbe, ma la costanza, quella è molto più importante. Quante volte si vince anche senza tagliare per primi una sola prova?

Finire spesso e volentieri con piazzamenti d'alta classifica, a una cifra, tra i primi 6-7, è questa la costanza, materia prima del resto difficilissima nella vela olimpica moderna iper-competitiva, stressante, variabilissima al pari delle condizioni meteo vuiste finora a Hyeres, che paiono anch'esse aver capito che la Sailing World Cup non è la vecchia gloriosa SOF (Semaine Olympique Francoise)… Ma questo è un altro discorso. Tra acuti e piazzamenti, quel che conta è che i Marchesini Boys & Girls riempiono di ITA le top-ten delle classifiche. Avanti così. A domani.

DAY 3 REPORT

(Federvela) Terza giornata di regate per gli atleti delle Classi Olimpiche impegnati da martedì nelle acque di Hyeres, Sud della Francia, per la seconda tappa della Coppa del Mondo di Vela, il circuito organizzato da World Sailing che si concluderà a Santander a giugno.

Anche oggi la celebre baia teatro da diversi decenni di epiche sfide tra i migliori velisti al mondo, ha offerto condizioni difficili, con un vento instabile come intensità e direzione. Nel tardo pomeriggio, quando la maggior parte delle regate erano già concluse, fuori dalla baia è entrato il previsto Mistral, che dovrebbe imperversare almeno fino a sabato, con previsioni di vento molto forte da questa notte.

Nel frattempo, i 541 atleti in acqua sono riusciti a concludere il programma del giorno e la flotta italiana, monitorata in acqua dal DT Michele Marchesini e da uno staff formato da nove Tecnici, è riuscita a mantenere le posizioni acquisite nei primi due giorni.

Molto bene Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle), che vince la prima regata dei Laser Standard ed è terzo nella successiva (20mo nell’ultima), risultati che gli consentono di risalire fino al nono posto di una classifica che ha Francesco Marrai (Fiamme Gialle) sempre terzo, così come Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (CC Aniene-Marina Militare), che ottengono un 9-3-8 di giornata nell’ambito del Doppio acrobatico 49er e sono settimi nella generale, e Antonio Squizzato (SC Garda Salò), quarto nel Singolo Paralimpico 2.4 (oggi 2-4).

Continua a brillare anche l’Olimpionico di Rio Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), quarto nella classifica maschile della Tavola RS:X (segnali positivi anche da Daniele Benedetti delle Fiamme Gialle, terzo nella regata conclusiva) e si mantiene in top ten in quella femminile Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare), discorso che vale anche per Elena Berta e Sveva Carraro (CC Aniene-Aeronautica Militare), quinte nel Doppio 470 donne, e Silvia Zennaro (Fiamme Gialle), quinta nel Singolo Laser Radial.

Scivolano invece fuori dai dieci Ruggero Tita e Caterina Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene), undicesimi nella classifica del Catamarano per equipaggi misti Nacra 17, Giacomo Ferrari e Andrea Trani (Marina Militare), 12mi nel Doppio 470 uomini (16mi e in risalita Matteo Capurro e Matteo Puppo dello YC Italiano), mentre Maria Ottavia Raggio-Paola Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò) e Francesca Bergamo-Jana Germani (YC Adriaco-CNT Sirena) sono rispettivamente 16me e 18me nel Doppio 49er FX, e FilippoOAS_RICH(‘Bottom’); Baldassari (Fiamme Gialle) e Alessio Spadoni (CC Aniene) occupano la 22ma e la 25ma posizione della graduatoria del Singolo Finn. Da segnalare la vittoria di Marta Maggetti (Fiamme Gialle) nella prima prova dell’RS:X femminile (17ma in generale).

Per domani, giornata in cui è atteso a Hyeres l’arrivo del Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, il programma – Mistral permettendo – prevede un’altra serie di regate con le flotte al completo. 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*