“Un’energia inimmaginabile“ Uragano Ophelia, l’esperto: i rischi per Italia ed Europa

0

Il decimo uragano della stagione, Ophelia, si sta dirigendo verso l’Europa. A mettere in allarme il Vecchio Continente è stato il Centro Nazionale Uragani Usa. L’uragano al momento si trova a sud ovest delle isole Azzorre, a largo del Portogallo, e avanza verso lEuropa alla velocità di circa 5 km/h con raffiche di vento fino a 135 km/h. Le zone maggiormente colpite secondo gli studiosi sono quelle del Nord Europa, nello specifico Irlanda e Inghilterra, ma non si escludono conseguenze per il resto delle nazioni. 

"È un fenomeno sorprendente che si spiega con lanomala temperatura degli oceani", spiega a Repubblica Gianmaria Sannino, climatologo dellEnea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile. "Siamo oltre i 26 gradi, uno in più rispetto alla normalità – ha proseguito l’esperto -. Cè unenorme quantità di energia: è come se gli uragani potessero ricaricare le pile e andare avanti a oltranza finché trovano acqua. Il cambiamento climatico ha mutato, oltre alla temperatura dei mari, anche il sistema atmosferico". 

incrementAdvImpression(347);

Ad oggi si pensa che l’Italia non sarà toccata da Ophelia, ma non è da escludere che la sua traiettoria possa richiamare venti caldi del Nord Africa sull’Europa facendo alzare le temperature sopra la media. Nel Mediterraneo però si cominciano a verificare fenomeni di dimensioni più ridotte rispetto agli uragani atlantici ma comunque preoccupanti, i cosiddetti Medicaines. "Con un mare più alto di 15 o 20 centimetri cresce leffetto marea che devasta le città costiere: lacqua potrebbe invadere le case a distanza di chilometri dalle coste", conclude Sannino. 

[ Fonte articolo: Libero Quotidiano ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*