Potenza, ucciso con sei colpi di pistola vigile urbano di Barile: fermato l’assassino

0

E' stato assassinato davanti alla propria abitazione. Ritrovata l'arma del delitto.

Sei colpi di pistola. È stato ucciso così questa mattina a Barile, intorno alle 11, Remo Giuliani, 57 anni, vigile urbano del comune in provincia di Potenza. L'uomo è morto davanti alla propria abitazione. 

Il presunto omicida è Alessandro Caccavo, 64 anni, fermato dai carabinieri.  Il movente del delittè legato a motivi personali, più probabilmente passionali, non legati all'attività professionale della vittima.

L'omicida avrebbe suonato il campanello dell'abitazione della vittima, per chiedere un incontro. Tra i due sarebbe nata una colluttazione, durante la quale Caccavo avrebbe estratto una pistola e fatto fuoco, esplodendo 5 colpi, che hanno raggiunto il torace della vittima. Al termine dell'agguato, il 64enne si sarebbe dileguato a bordo della sua autovettura.

Immediate le indagini dai Carabinieri della Stazione di Barile, della Compagnia di Melfi  e del Comando Provinciale di Potenza, coordinate dalla Procura di Potenza,

OAS_RICH(‘Middle’);

subito concentrate sugli ultimi movimenti di Caccavo, le cui acredini con il Giuliano erano note.

L'autore dell'omicidio si è reso irreperibile per oltre mezz'ora: successivamente ha telefonato al 112 dei Carabinieri e indicato la sua posizione.  All'arrivo dei militari l'uomo non ha opposto resistenza e ha consegnato l'arma usata per il delitto, una "Beretta" cal. 7.65 legalmente detenuta.

 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*