Militem, nasce il primo hub italiano per customizzazione Usa

0

Auto ‘equipaggiate’ solo con componenti americane

ROMA – Si chiama Militem, il nuovo hub creativo italiano situato a Monza e dedicato alla customizzazione delle vetture in pieno stile americano. Il laboratorio che si occupa della preparazione e dell’elaborazione di vetture americane, esclusivamente con componentistica originaria Usa, è nato da un’idea del gruppo Cavauto, capitanata da Hermes Cavarzan. Il nuovo hub creativo ha il suo cuore in un team di R&D composto da ingegneri, tecnici elettronici e artigiani, mentre nel laboratorio di Erba (Como) vengono studiati e sviluppati progetti e personalizzazioni che vanno da modifiche sull’aerodinamica a interventi sul motore, passando dal tailor made per gli interni a speciali verniciature e tecniche wrapping di ultima generazione. Nella sede del partner californiano si tengono e definiscono i rapporti con le case fornitrici di componentistica, anche per lo studio di dedicated parts. Militem ha la sua prima ‘vetrina’ nello showroom di Monza dove è possibile ammirare le Jeep Wrangler equipaggiate sia con il V6 benzina da 3,6 litri, capace di una potenza di 284 CV e 347 Nm di coppia, sia con il 2.8 CRD 16V da 200 CV e 460 Nm.

Entrambe le vetture montano un cambio automatico a cinque rapporti con dispositivo AutoStick che permette di selezionare manualmente la marcia desiderata. Le esclusive personalizzazioni dell’icona del mondo quattro per quattro a stelle e strisce, propongono tre differenti e unici allestimenti curati sia esteticamente sia nelle soluzioni tecniche adottate. La più evoluta, la JIII Militem, prevede nuovi paraurti che, oltre a conferire un look ancor più accattivante alla vettura, permettono di incrementare gli angoli di attacco e uscita enfatizzando le doti fuoristradistiche del mezzo. Completano il paraurti anteriore due fendinebbia a led, due ganci laterali e l’imponente bull bar. Posteriormente un robusto cancello porta ruota con terzo stop è in grado di scaricare l’intero peso dello pneumatico di scorta direttamente sul telaio agevolando apertura e chiusura del portello posteriore.

[ Fonte articolo: ANSA ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*